16 novembre 2022 41

Le 25 Migliori Estensioni di Chrome per l’Affiliate Marketing nel 2022

L’affiliate marketing diventa sempre più popolare e le ricerche sono aumentate del 44% perché sempre più persone vogliono lavorare in modo indipendente. L’unico problema di questo progetto è che non è affatto facile rendere l’affiliate marketing la prima fonte di reddito. L’aumento della popolarità del marketing, grazie al numero crescente di social media,  ha reso davvero difficile costruire una campagna di affiliate marketing di successo.

Perciò, che si deve fare per puntare a un buon profitto generato con l’affiliate marketing? Devi avere le giuste armi prima di andare in battaglia. O forse è meglio dire estensioni? Con l’ingresso di Google Chrome nel 2008, la navigazione sul web è andata incontro a un’importante trasformazione, e hanno fatto il loro ingresso le estensioni.

Le estensioni di Google Chrome sono pensate per aiutarti in molti modi diversi, compreso migliorando l’accessibilità, lo shopping, lo sviluppo o l’intrattenimento, e così via.

Sono pensate per migliorare l’esperienza lato utente, l’efficienza e la produttività. Puoi aggiungerle al browser di Chrome per ampliarne le possibilità. Per esempio, se trovi che le continue interruzioni degli annunci siano noiose, puoi bloccarle con un’estensione come Adblock e sbarazzartene. Così le estensioni di Chrome sono diventate un importante pezzo del marketing digitale ai giorni nostri.

Adesso, esistono letteralmente migliaia di estensioni per Chrome a disposizione (nel 2019 erano 188.620), quindi quali sono quelle che meritano d’essere installate per aiutarti con il tuo affiliate marketing? Abbiamo fatto i compiti per te e trovato le migliori 25.


Come Fanno Le Estensioni di Chrome a Dare La Spinta al tuo Affiliate Marketing

Oltre a fare ciò che ci si aspetta, cioè aiutarti direttamente a gestire le attività di marketing in affiliazione, le estensioni di Chrome possono fare una marea di cose per te. C’è molto da fare che ricade nell’area dell’affiliate marketing, e puoi trovare un’estensione per qualunque area in cui devi lavorare, cioè:

  • Search Engine Optimization (SEO)
  • Produttività Personale e Ambiente di Lavoro
  • Ricerca Keyword  
  • Ad Blocking
  • Analisi del Sito
  • App Store Optimization (ASO)
  • Office e Documenti
  • Social Media Marketing (SMM)
  • Ottimizzazione per Mobile App
  • Contenuti: Immagini, Video e Testo
  • Sicurezza
  • Email Marketing
Anche tu ti affidi alle estensioni di Chrome per completare alcune aree del lavoro?
0 voti

Quindi, quali sono le estensioni migliori?

Ecco una lista delle migliori 25 estensioni per Chrome che puoi scegliere per risparmiare tempo e concentrarti solo su ciò che conta. Queste estensioni sono pensate per aiutare gli affiliate marketer a ottenere il massimo dalla loro attività, restare concentrati, organizzare i propri compiti, incrementare le vendite e controllare l’andamento del traffico del sito.

Perciò, senza perdere altro tempo, immergiamoci nel fantastico mondo delle estensioni di Chrome (edizione speciale per l’Affiliate Marketing).


1. MOZ Bar

Moz Bar è un’estensione di Chrome imprescindibile per i marketer che lavorano con le affiliazioni. Mostra interessanti informazioni ai marketer su backlink e domain authority. Adorata dai marketer in affiliazione in tutto il mondo, Moz Bar conta su oltre 800 000 utenti. Puoi ottenere tre tipi di interessanti funzioni una volta installata l’estensione:

  • Una funzione raccoglie tutte le informazioni dai siti e le SERP.
  • La seconda funzione è un po’ meno aggressiva in termini di raccolta di informazioni e ti permette di vedere quali backlink ha un sito che ti interessa. Interessante, vero?
  • Infine, la terza è quella che ti permette di attivare o disattivare l’estensione quando non ti serve.  


2. Sniply

Sniply è un plugin potente quanto un Avenger, specie se lavori con i social media o hai un’ampia fanbase. Ha un grosso impatto (con oltre 20.000 utenti) ed è perfetta per i social e la costruzione di liste.

Sniply ti permette di aggiungere le tue CTA (call to action) nei contenuti di altri utenti.

Quindi, se vuoi condividere qualcosa su Facebook, per esempio, non limitarti a condividerla. Invece, aggiungi la tua CTA, in cui potresti invitare le persone a visitare il tuo blog o iscriverti alla tua mailing list, che sarà visibile quando gli utenti interagiranno con il tuo post che hai condiviso.

Non c’è che dire, è un modo intelligente di mantenere alto il coinvolgimento del tuo pubblico condividendo contenuti interessanti presi da altre fonti senza perdere l’opportunità di reindirizzare il traffico verso il tuo sito oppure di ottenere nuove mail. Credi a quanto ti stiamo dicendo e installa questa estensione per Chrome perché non puoi permetterti di ignorarla.  

In breve, usa Sniply per condividere contenuti interessanti mentre ottieni più traffico.

 


3. Keywords Everywhere

Keywords Everywhere è un must-have per tutti gli affiliate marketer, anche chi è agli inizi. Puoi usare questa estensione per conoscere i volumi di ricerca, la concorrenza e anche i valori di CPC. L’aspetto migliore di questa estensione è che puoi usare queste impostazioni per abilitare o disabilitare le funzioni in base al tuo interesse. In questo modo, puoi impostarla perché faccia esattamente ciò che ti serve e risparmiare tempo. Semplifica molto il lavoro di chi è agli inizi. Inoltre è una tra le più popolari ( oltre 1 000 000 di utenti), ci sarà un motivo!

 


4. Ahrefs

Ahrefs offre un’analisi dei contenuti competitiva, ricerca di keyword e verifica on-page con particolare attenzione al profilo dei backlink. I professionisti in ambito affiliate possono usare questa estensione per trovare nuove opportunità di backlink, l’andamento del profilo backlink della concorrenza e tutti i link rotti al proprio sito.

Alcune delle funzioni principali di Ahrefs sono:

  • Analisi del portafoglio link della concorrenza per permetterti di trovare nuove opportunità di link-building.
  • Trovare collegamenti idonei per rimpiazzare link rotti o errori 301 e reindirizzarli a pagine di valore.
  • Analisi dei backlink nuovi e quelli rotti sul proprio sito.
  • Ricerca dei migliori contenuti su internet per trovare nuove idee per il proprio blog.

Se sei in competizione con grossi siti, allora usa Ahrefs. Invece se sei già un leader nella tua nicchia o sei vicino a diventarlo, punta su SEMRush. Puoi richiedere una prova gratuita per fare un confronto tra i due. Gli abbonamenti variano e passano da Pro (120$), Guru (230$), Business (450$).


5. Affilitizer

Se non vedi l’ora di trovare il programma di affiliazione che fa per te, questa estensione di Chrome funzionerà alla grande! Afilitizer è gratis, che è già un gran vantaggio. Trova le informazioni utili sui programmi di affiliazione ogni volta che cerchi una particolare keyword. Inoltre, le opzioni sono infinite, puoi cercare praticamente qualsiasi cosa, dai servizi online come software o Saas, fino ai prodotti degli eCommerce come Amazon.

Per far funzionare Affilitizer devi scaricarlo (ovviamente) e quindi cercare una parola chiave o una frase associata a un brand usando Google Search. Quindi puoi vederla direttamente in azione. Potrai vedere il piccolo logo dell’estensione in SERP tra i risultati della ricerca. Quel logo indica le compagnie o i marchi che hanno programmi di affiliazione o lavorano direttamente con i marketer. L’ultima cosa da fare è cliccare sul logo per raggiungere la pagina di affiliazione della compagnia e iniziare a promuoverla.

Facile facile!


6. Bit.ly.com

Se sei un marketer in affiliazione che usa Instagram, allora questa estensione fa per te. Bit.ly non solo ti permette di editare i tuoi referral link in maniera unica, ma ti permette anche di salvare e condividere contenuti dal tuo browser sull’account di Bit.ly. Alle persone non piace cliccare su link molto lunghi e Bit.ly ti consente di accorciarli e personalizzarli in base al tuo brand. Inoltre, puoi anche accedere alle statistiche in tempo reale con Bit.ly per sapere cosa interessa di più ai tuoi follower.  


7. Ghostery

In quanto affiliate marketer sai molto bene come funziona il tracciamento e quanto sia importante. Devi sempre controllare quello che fanno gli altri concorrenti e valutare le tue performance su internet. Entra su Ghostery e le sue varie estensioni. Ti permetteranno di vedere chi ti sta tracciando sul web e ti darà informazioni su cose altrimenti invisibili come i beacon, tracker, bug e i pixel che i siti attivano nelle loro pagine.  


8. Sidekick by Hubspot

Sidekick funziona con tutto: Outlook, Salesforce, Gmail o Apple. Ti permette di programmare l’invio delle email, traccia chi clicca o apre le mail, i dettagli dei riceventi, compresi i tweet più recenti, i loro titoli e i profili social. Immagina soltanto come puoi usare tutte queste informazioni a tuo vantaggio. Per citarne alcune, puoi incrementare il rendimento delle tue campagne di mailing, allargare il tuo network e chiudere le vendite con i tuoi lead.


9. HashTest

Potrebbe sorprenderti sapere che puoi pubblicare i tuoi post personali senza usare gli hashtag. Ma in qualità di affiliate marketer, non puoi fare a meno degli hashtag. Quindi, se vuoi usare gli hashtag per far crescere il tuo traffico assicurati di usare solo quelli davvero pertinenti.  

Scarica HashTest. È pensato per testare la qualità degli hashtag che hai in mente di usare, in tempo reale, mentre offre una panoramica di quelli che performano meglio. Inoltre, è davvero utile usarlo visto che ti permette di copiare i migliori hashtag alla tua clipboard, permettendoti di risparmiare altro tempo!


10. Lighthouse

Ti serve qualcosa che ti aiuti a ottimizzare il tuo sito e a scalare la classifica di Google? Lighthouse è la risposta. È uno strumento open-source di Google che ti mostra come puoi ottimizzare il tuo sito o blog in base alle necessità del motore di ricerca.

L’estensione esegue un’analisi del tuo sito, quindi lo valuta in base a diversi parametri per poi indicarti quali sezioni hanno bisogno di essere migliorate. La parte migliore di questa estensione è che ti accompagna nella comprensione di quello che devi fare, spiegandoti in dettaglio tutte le mosse per migliorare il sito. È utile per i marketer in affiliazione che si vogliono servire di promozioni con l’aiuto di Google.

 


11. Grammarly

Grammarly è di sicuro la migliore estensione per i marketer che devono produrre contenuti in inglese.

La sua versione gratuita ti permette di controllare la grammatica, la punteggiatura, lo stile di scrittura, i refusi, la leggibilità, ecc. Puoi usare l’estensione di Grammarly che controlla il tuo testo man mano che lo scrivi. Oppure puoi controllare il testo incollandolo sullo stesso sito di Grammarly. Puoi sbloccare altre funzioni con la versione premium di Grammarly che ti permette di individuare plagi, corregge le formule passive, arricchisce il testo e lo rende migliore, più coinvolgente e leggibile in molti modi diversi. I piani di pagamento vanno da 29,95$ al mese, 19,98$ al mese o 11,66$ al mese.  

Ti è capitato di usare Grammarly per editare i tuoi testi?
0 voti

12. Yesware

Un’altra estensione di Google Chrome in grado di aiutare i marketer nell’ambito delle affiliazioni a creare solide relazioni commerciali attraverso Gmail. Yesware ti invia una notifica ogni volta che un destinatario apre una tua mail, clicca su un link o interagisce con qualsiasi allegato tu possa aver mandato. Un altro interessante aspetto è che puoi anche tenere il conto di quante volte il destinatario accede all’allegato. Puoi integrare tutte queste informazioni a un sistema di CRM. Yesware offre tre piani d’abbonamento, rispettivamente da 12$, 25$ e 55$. Grazie all’abbonamento premium puoi gestire le campagne, ottenere report, template personalizzati, reminder per le email, programmazione degli invii, ecc.  


13. Check My Links

Check My Links  è un altro strumento indispensabile per l’affiliate marketing perché aiuta a ottenere i migliori backlink. Analizza i siti e individua tutti i link rotti in una pagina.  

Il tuo blog deve essere ottimizzato per i motori di ricerca per ottenere il massimo dalla tua attività di affiliate marketing, avere link rotti non è ciò di cui hai bisogno. Quindi puoi facilmente contattare l’amministratore di un sito segnalando il link non funzionante e proponendo di rimpiazzarlo col tuo contenente i link in affiliazione. Facile e veloce!

In questo modo puoi far crescere il traffico verso il tuo blog e incrementare la domain authority (DA) di conseguenza. Puoi usare questa estensione per creare backlink e tutti sappiamo che Google decisamente adora i backlink. Per usare questa estensione cerca i blog su internet, fai andare l’estensione di Check My Links sul sito scelto, trova i link rotti segnalati in rosso, contatta il proprietario del sito e, cordialmente, chiedi di poter rimpiazzare il vecchio link con uno del tuo blog in affiliazione. Et voila!

Questo è tutto quello che devi fare.

Puoi notare che i link rotti sono evidenziati in rosso mentre quelli validi in verde.  


14. RiteTag

Se lavori nell’ambito dell’affiliate marketing su Twitter o Facebook e non stai ancora usando l’estensione RiteTag stai davvero perdendo una buona occasione. RiteTag è pensata in modo particolare per Facebook e Twitter per mostrarti come determinati hashtag performeranno prima che tu decida di pubblicare il tuo contenuto. Per usare l’estensione RiteTag devi loggarti usando le credenziali di Facebook o Twitter. Funziona perché controlla e analizza i uoi hashtag e li evidenzia con colori diversi.  

Quindi, come si decifra questo codice cromatico? Bene, se gli hashtag sono verdi, significa che renderanno il tuo post immediatamente visibile. Se l’hashtag è grigio potresti dover sceglierne uno diverso perché potrebbe portare a un basso livello di coinvolgimento. Se hashtag è segnalato in blu, la scelta potrebbe essere indovinata ma potrebbe anche volerci molto tempo. Infine, se il tuo hashtag devi cercarne subito un altro perché quello che hai scelto è così comune che il tuo post si perderebbe come una goccia nel mare.  


15. SimilarWeb

L’estensione di SimilarWeb ti offre un’importante indicazione su tutto quello che devi migliorare sul tuo sito, il numero di visite mensili, il ranking del sito nelle Search Engine Results Page (SERP), da dove vengono i tuoi visitatori e dove approdano dopo aver visitato il tuo sito.  

Puoi usare queste informazioni per vedere dove e cosa posta la concorrenza, trovare i network in affiliazione che pagano meglio, andare a caccia di landing page della concorrenza, vedere quali altri network pubblicitari usano gli altri marketer. In breve, SimilarWeb ti permette di trovare opportunità di crescita per il tuo blog in affiliazione esplorando e analizzando altri siti.


16. Wappalyzer

Wappalyzer è una delle migliori estensioni per analizzare i tuo i competitor ed è in grado di dirti come migliorare il tuo sito rispetto al loro. Mostra quali widget, Content Management System (CMS), sistemi di analisi, framework, ecc., usano gli altri nel proprio sito.  

Ti informa anche su come potrebbe essere il tuo sito d’affiliazione usando un particolare CMS. Puoi accedere alla versione gratuita per fare una prima analisi, che è già una gran cosa. Ma se preferisci accedere a più funzionalità, devi spendere un po’ di soldini e accedere alle versioni avanzate che comprendono Starter (79$/mese), Team (199$/mese) e Business (349$/mese).


17. NoFollow

NoFollow è l’estensione che riuscita a catturare l’attenzione di 70 000 utenti. Quindi, cos’ha da offrire di tanto speciale da farsi amare così tanto? No Follow indicizza le pagine web i cui link hanno l’attributo ‘no follow’ (col quale i link non possono essere seguiti dal crawler). I link no-follow non distribuiscono la propria autorevolezza ai siti che stanno linkando. In questo modo puoi verificare se un sito che sta linkando una delle tue pagine stia o meno trasferendo la propria autorevolezza al tuo sito.  

Inoltre, puoi anche usare l’estensione a tuo vantaggio usando l’attributo ‘no follow’ nei link alle pagine che non vuoi siano seguiti dal crawler del motore di ricerca, come per esempio verso la thank you page. Oppure puoi usare l’estensione per vedere se il codice sorgente è corretto.

È facile identificare i link no-follow perché sono evidenziati in rosso.


18. BuiltWith Technology Profiler

Se stai cercando un’alternativa a Wappalyzer, BuiltWith Technology Profiler è il tipo giusto per te... o l’estensione. Ti dice quali tecnologie usa un sito e offre numerose informazioni come la piattaforma di marketing cui è collegato o il suo Alexa Rank.

Devi registrarti per usare questa estensione che è gratis fino a cinque siti, ma per avere accesso a più risorse devi pagare e scegliere tra la versione Basic (295$/mese), Pro (495$/mese) ed Enterprise (995$/mese).


19. SMMBox

SMMBox scandaglia internet alla ricerca dei contenuti migliori e che performano meglio su un argomento di tuo interesse. Per esempio, se sei un travel blogger, puoi trovare altri blog interessanti usando l’estensione SMMBox. È inoltre utile con Instagram e ti permette di risparmiare un sacco di tempo, specie se posti spesso. È un’estensione a pagamento (Start, Pro, e VIP). Ma hai un periodo di prova gratuito di 14 giorni.


20. HootSuite

Hootsuite non è più un’arma segreta. Offre davvero tante funzioni interessanti, tra le più importanti:

  1. Ti permette di condividere i tuoi contenuti su diversi social contemporaneamente.
  2. Puoi programmare le pubblicazioni
  3. Hai gli analytic di tutti i tuoi social in un unico posto

Se la tua campagna di affiliazione dipende solo dal traffico sui social, allora è un buon punto di partenza. Inoltre è gratis, ma puoi scegliere di ampliare il ventaglio di funzioni scegliendo l’abbonamento Professional (19$/mese), Team (99$/mese), Business (599$/mese) ed Enterprise (soluzione su misura).


21. Loom

Per un marketer attivo nel settore dell’affiliazione è essenziale usare le giuste immagini e video a supporto per convincere il tuo pubblico a comprare un prodotto o servizio usando il tuo link di referral.

È qui che ti viene incontro Loom.

Ti permette di fare un video mentre registri il tuo schermo e l’audio. Quindi puoi usare qualsiasi programma di editing video. Puoi aggiungere emoji o commenti, condividere il link o scaricare il video, ecc.

Perciò se hai intenzione di promuovere un qualche tipo di servizio in affiliazione, puoi usare Loom per realizzare un tutorial per i tuoi lettori.  


22. Google Analytics URL Builder

Se hai già avuto la possibilità di usare Google Analytics per tracciare un link in particolare, sai quanto è difficile la vita senza. Per fortuna c’è sempre una soluzione a tutto, si chiama Google Analytics URL Builder. Si tratta di un’estensione che ti permette di creare link per i tuoi URL e tracciare i dati che provengono da questi in maniera diretta e sul tuo account di Analytics.

È particolarmente utile per chi lavora in affiliazione servendosi di Facebook perché il traffico che proviene dalle condivisioni di Facebook di solito mischia a tutti gli altri click che provengono dal social.  


23. BuzzSumo

L’obiettivo di BuzzSumo è rendere più semplici le ricerche per i marketer che puntano sui contenuti. Ti aiuta a trovare i migliori contenuti nella tua nicchia così è più semplice costruire delle campagne di affiliate marketing su questi. Inoltre, ti permette di tenere traccia di trend e commenti.  

Perciò, se ti occupi di affiliate marketing o le tue campagne promozionali girano su social meno utilizzati come Reddit o Twitter, hai bisogno dell’estensione di BuzzSumo già da ieri. Un altro punto di forza di questa estensione è che ti permette di restare aggiornato sui trend delle sorgenti di traffico in affiliazione e sui contenuti che performano meglio in modo che tu possa sempre restare sul pezzo.


24. VidIQ

VidIQ dovrebbe essere in cima alla lista degli strumenti di tutti i marketer che usano YouTube per promuovere le proprie affiliazioni. Esatto, è estremamente importante! Questa estensione ti dice tutto quello che ti serve sapere per condurre una campagna di affiliazione di successo su YouTube, il numero di iscritti ogni giorno o mese, il numero e l’orario delle visualizzazioni, i tag, il coinvolgimento, le condivisioni, gli indicatori SEO, ecc.  

Puoi ottenere i dati dei tuoi concorrenti e tracciare i progressi dei tuoi video contemporaneamente. Puoi persino avere una panoramica delle performance dei tuoi concorrenti, gli iscritti al canale, i like, dislike e i commenti. La ciliegina sulla torta è che VidIQ conserva anche delle risposte automatiche in modo da poter velocemente rispondere ai commenti dei tuoi visitatori.  


25. Checkbot

Checkbot offre il perfetto mix tra sicurezza e aspetti tecnici lato SEO che ti permettono di determinare il modo migliore per ottimizzare e mettere in sicurezza il tuo sito per i motori di ricerca. I motori di ricerca come Google danno grande importanza alla sicurezza dei siti e alla qualità dei contenuti per determinare i fattori di ranking. Questa estensione è indispensabile per gli sviluppatori così come per i creatori di contenuti in affiliazione.  

L’estensione per Chrome Checkbot fa un’analisi lato SEO, verifica la velocità di caricamento e la sicurezza per oltre 250 URL di un dominio, gratis. In questo modo puoi occuparti di questi tre elementi per mettere al sicuro il tuo sito e i tuoi visitatori.


Conclusioni

Trasformare l’attività di affiliate marketing in un lavoro a tempo pieno non deve per forza essere così difficile. Devi solo usare i giusti strumenti. Tutto quello che ti serve è il tool giusto per portare a casa il lavoro. Come hai visto, lì fuori è pieno di strumenti pensati squisitamente per i marketer nel comparto affiliate per consentire loro di realizzare i propri sogni. Speriamo che, da ora in poi, tu possa aver trovato almeno un’estensione che merita di essere installata per aiutarti a progredire nella tua carriera nell’affiliate marketing.

Inoltre, abbiamo parlato solo di 25 estensioni per Chrome in questo articolo e, credici, ce ne sono ancora una marea. Devi solo prestare attenzione ai tuoi bisogni e cercare una risposta in quel senso. Di certo non scaricherai tutte queste estensioni per iniziare a usarle tutte subito. Sarebbe impossibile. Ma ti consigliamo di provarne almeno qualcuna e vedere se va bene per i tuoi bisogni oppure no.

La tua estensione per Chrome preferita era già in questa lista?
0 voti

 

Come ti sembra questo articolo?