25 febbraio 2023 249

Dove Acquistare un Account AdSense Già Autorizzato?

Uno dei modi migliori e più utilizzati per monetizzare il proprio blog e iniziare a guadagnare è usare Google AdSense. Tuttavia, quando un nuovo blogger richiede che il proprio sito venga approvato da AdSense, la sua domanda viene respinta magari a causa di qualche errore di battitura.

Molti autori pensano che AdSense sia un sogno irrealizzabile e credono che sia impossibile ottenere l’approvazione per un account. La realtà è che purtroppo i blogger inesperti non si concentrano su ciò che dovrebbero fare prima di richiedere l’attivazione di uno di questi account, cosa che li porta a ricevere ripetuti rifiuti da parte del servizio. Per fortuna ci sono delle strategie da seguire per ottenere l’attivazione, sia rischiose che virtuose. In questo articolo, le esamineremo tutte in modo che possiate anche voi avere un account AdSense autorizzato che vi permetta di guadagnare.


Le Strategie più Comuni per Ottenere l’Attivazione di un Account AdSense

La qualità e la quantità dei contenuti che pubblicate sul vostro blog

Prima di presentare la richiesta di attivazione del vostro account AdSense, dovreste aver pubblicato da 15 a 20 post sul vostro blog o sito web. Il materiale di alta qualità viene valutato di più rispetto alla semplice quantità di post. Inoltre, Google potrebbe non approvare il vostro sito se fate spam o se fate copia e incolla di contenuti presenti su altri siti.

Alcuni pensano che il numero di post conti più della qualità del materiale, ma non è così: il numero di post è importante, ma il contenuto deve essere di alto livello e accuratamente documentato e anche l’originalità è fondamentale. In linea generale, Google vuole assicurarsi che chi cerca di fare il furbo resti fuori dalla sua piattaforma.

Perciò, quando pubblicate i contenuti dovete assicurarvi che siano di alto livello, privi di errori e originali. Potete controllare che il materiale non contenga errori e verificarne l’originalità utilizzando un programma come Grammarly, che è disponibile gratuitamente.

Un altro errore tipico che la maggior parte delle persone commette è quello di pubblicare 15-20 post, ma che contengono solo poche centinaia di parole ciascuno. Vi consigliamo vivamente di puntare a una lunghezza compresa tra le 800 e le 1000 parole per ogni post. Google può rifiutare la vostra candidatura se avete pubblicato solo articoli brevi, adducendo come motivo un contenuto debole.

Verificate che i vostri contenuti non siano nell’elenco di quelli soggetti a limitazioni

La questione non si esaurisce con la creazione di materiale per il vostro sito web. Dovete sempre assicurarvi che i vostri contenuti non siano soggetti a limitazioni in quanto esiste un apposito elenco di restrizioni per AdSense e non sarete accettati se il vostro materiale rientra in questo elenco.

Prima di fare domanda per AdSense, dovete quindi conoscere le limitazioni per i publisher. Potrebbe essere difficile ottenere l’autorizzazione se i vostri contenuti sono relativi a tematiche come morte, terrorismo, esplosivi, sostanze stupefacenti per uso ricreativo, giochi e scommesse online ecc.

Se pubblicate qualcosa di inerente a queste categorie, Google potrebbe cessare di indicizzare il vostro sito nei suoi risultati di ricerca, oltre a decidere di disattivarvi l’account. Prima di produrre qualsiasi materiale, rivedete l’elenco per familiarizzare con tali limitazioni.

Alcune delle tipologie di contenuti soggetti a limitazioni includono:

  • Contenuti di natura sessuale
  • Contenuti scioccanti
  • Esplosivi
  • Armi e componenti per armi
  • Altre armi
  • Tabacco
  • Vendita di alcolici
  • Gioco d’azzardo
  • Farmaci e sostanza stupefacenti
  • Prodotti farmaceutici non approvati

Norme del programma AdSense

Leggete le norme del programma AdSense prima di richiedere l’attivazione del vostro account, per capire meglio cosa Google si aspetta dai publisher e cosa non gradisce in un sito web o in un blog.

Leggendole, scoprirete quanto Google sia contrario ai clic e alle impressioni non valide. Scoprirete anche le linee guida relative ai contenuti. I siti web con contenuti che includono plagi e materiali coperti da copyright non vengono accettati.

Insieme ad altri fattori, Google esamina l’attività del sito, il posizionamento degli annunci e le fonti del traffico. Pertanto, prima di presentare una richiesta di attivazione, dovete studiare a fondo le norme del programma.

Non utilizzate immagini protette da copyright

Potrebbe essere un problema includere foto protette da copyright nei post del vostro blog. Vi sconsigliamo vivamente di utilizzare le foto di Google sul vostro sito web, poiché possono essere protette da copyright. Tutti quelli che lavorano vogliono ottenere il riconoscimento per il proprio operato e vogliono essere ricompensati. I fotografi non fanno eccezione e utilizzano diversi strumenti per tutelare il proprio lavoro.

Se si tratta di immagini originali acquisite tramite foto, non potete utilizzarle apportandovi delle modifiche; è possibile utilizzare solo grafiche, arte vettoriale e immagini come gli screenshot. Per utilizzare le foto, dovete ottenere il consenso del rispettivo proprietario, al quale va riconosciuto il giusto merito.


Metodi Poco Ortodossi per Ottenere l’Autorizzazione del Vostro Account AdSense

Per prima cosa, il vostro sito web viene analizzato dal sistema robotico di AdSense. Superare questo controllo è semplice. A questo punto potrete accedere al vostro account AdSense, che non sarà però ancora attivo. Per l’attivazione completa, dovete inserire il codice per gli annunci che vi viene fornito a livello di pagina nell’HTML del vostro blog.

Questo codice, che mostra al team di AdSense l’esatta performance del vostro sito a livello di pagina per dispositivi mobili, determinerà se il vostro account verrà autorizzato oppure no. Il team lo autorizzerà velocemente se riterrà che le prestazioni del vostro sito soddisfano i requisiti necessari.

Account Google su dispositivi mobili

Prima di inviare la richiesta di autorizzazione ad AdSense, dovreste creare un nuovo account Gmail senza fornire il vostro numero di telefono per la verifica. Potete fare una ricerca su Google se non sapete esattamente come procedere. Effettuate una richiesta ad AdSense utilizzando questo indirizzo e-mail.

A questo punto vi forniranno il codice per gli annunci a livello di pagina, che dovrete inserire tra i tag HEAD nell’HTML del vostro blog. Aggiungete quanto più traffico per dispositivi mobili possibile dopo aver incollato il codice. La fonte del traffico deve essere Google, non Facebook.

Sebbene Google non richieda alcun traffico, dovete indirizzarne un po’ al vostro sito per ottenere velocemente l’autorizzazione del vostro account. Questo traffico deve provenire da dispositivi mobili e da fonti organiche.

Per farlo, potete utilizzare i telefoni dei vostri familiari e potete anche provare alcuni servizi VPN per dispositivi mobili per modificare il vostro indirizzo IP.

Utilizzo di una carta d’identità falsa e di un indirizzo fittizio

Sapevate che paesi come Stati Uniti, Regno Unito, Canada ecc. sono più considerati da AdSense? La probabilità che la vostra richiesta venga approvata è minima se la inviate da un Paese del terzo mondo, come India, Pakistan, Bangladesh ecc.

Ciò è dovuto al fatto che sembra che molte persone che risiedono nei Paesi in via di sviluppo adottino mezzi non etici per generare reddito, e AdSense non vede di buon occhio alcune nazioni per questo motivo.

Il trucco, in questo caso, consiste nel fare la richiesta ad AdSense dagli USA o dal Regno Unito, per i quali si può utilizzare un indirizzo fittizio e un servizio che offre numeri di telefono esteri, come TextNow.

Potete ottenere il PIN da un provider dopo aver ricevuto l’autorizzazione dell’account AdSense. È possibile ottenere il PIN AdSense contattando una delle numerose persone negli Stati Uniti, nel Regno Unito o in Canada che offrono questo servizio e chiedendo loro l’indirizzo.

Per ottenere la convalida del PIN dell’account AdSense alcuni ricorrono perfino all’utilizzo di una carta d’identità falsa. Sebbene debbano attendere tre mesi, ritengono che questo metodo sia semplice e affidabile.


Dove è Possibile Acquistare Account AdSense già Autorizzati

Mentre alcuni dei metodi precedentemente menzionati per ottenere un account AdSense autorizzato sono legali, acquistarne uno è decisamente un’attività illegale. La cosa migliore che si possa fare è comprendere bene le norme e far autorizzare il proprio account in modo canonico. Tuttavia, alcune persone optano per acquistarne uno, e ci sono varie piattaforme online che propongono questo servizio.

Alcune offrono l’account approvato insieme a un sito web, mentre altre aiutano gli utenti a trasformare il proprio sito perché venga autorizzato da AdSense. Spetta all’utente decidere quale delle due opzioni scegliere.

  • flippa.com

La piattaforma di marketing online chiamata Flippa permette agli utenti di acquistare blog o siti web già autorizzati da AdSense. Si tratta del marketplace più grande per le attività online, i siti web e le risorse digitali.

  • junaidbd.com

Su questo sito è possibile acquistare un sito web approvato da Google. Si tratta di uno dei fornitori di servizi online più affidabili per quanto riguarda la vendita di account AdSense autorizzati.

  • Fiverr.com

È una piattaforma online dove è possibile risolvere tutti i problemi legati ad AdSense con l’aiuto di esperti. Si possono trovare autori competenti che forniscono contenuti originali per ottenere una rapida autorizzazione da parte di AdSense, ma sono in vendita anche blog già autorizzati.

  • buyadsenseaccount.in

Anche su questa piattaforma di marketing online sono in vendita account AdSense. I potenziali acquirenti possono dare un’occhiata al sito web ed eventualmente effettuare un ordine.

Ti piacerebbe acquistare un account AdSense già autorizzato?
0 voti

Conclusioni

Anche se esistono molti modi per ottenere un account AdSense autorizzato, sia con metodi poco ortodossi che gestendo i propri contenuti per farsi autorizzare l’account in modo canonico, è importante tenere presente che bisogna sempre essere al corrente delle norme e dei termini di Google AdSense per sapere perché il proprio account potrebbe improvvisamente venire sospeso. A seconda della strategia che si adotterà, essere a conoscenza di queste regole aiuterà ad assicurarsi di rispettarle o ad eluderle.

Come ti sembra questo articolo?