30 settembre 2022 79

Cos’è una Landing Page nel Marketing (2022): 25 Esempi

Una landing page, chiamata anche pagina di destinazione, è una pagina web con un’unica call to action, ossia un invito all’azione, come un modulo di iscrizione o un pulsante. Può anche trattarsi di un concorso o un buono sconto. I visitatori vi arrivano generalmente dopo aver cliccato su un annuncio di Google, un’inserzione di Facebook o un link nella pagina dei risultati di ricerca di Google.

Il compito principale della landing page è convertire i visitatori in lead o acquirenti e incoraggiarli a compiere un’azione specifica. Questa azione può consistere in un acquisto, un’iscrizione ad una newsletter, una registrazione ad un servizio o nel download di un’app.

Uno degli aspetti più importanti delle landing page è l’assenza di link di navigazione nella barra superiore. Ciò limita le opzioni a disposizione dei visitatori per indirizzarli verso l’azione desiderata. I concorsi sono molto efficaci per ottenere Mi piace su Facebook e follower su Twitter, oltre a portare traffico sul vostro sito web e generare lead incentivando il pubblico con un premio.

Esistono molti tipi diversi di concorsi, dalla più semplice estrazione a sorte, come i concorsi a premi di Facebook, ai concorsi video più impegnativi che prevedono una giuria per stabilire il vincitore, tutti facilmente impostabili con un’app per concorsi come Washponds. Un consiglio se utilizzate questa strategia: non regalate un iPad! Riceverete tantissime iscrizioni, ma le persone non saranno interessate al vostro prodotto, bensì all’iPad. In questo modo sarà quasi impossibile trasformare i contatti in clienti. Regalare un prodotto che vendete (o offrire buoni regalo per il vostro negozio) farà sì che i partecipanti siano effettivamente interessati ai vostri prodotti, il che rende più facili le conversioni.

Esistono due principali tipologie di landing page destinate a due obiettivi diversi:

  1. le pagine click-through, che hanno lo scopo di vendere ai visitatori un prodotto, un servizio o un’offerta attraverso una value proposition, ossia una proposta di valore. Assicuratevi di includere le immagini e le descrizioni necessarie perché gli utenti possano prendere una decisione informata, fate in modo che i visitatori clicchino su un pulsante call to action che li indirizzi a un carrello di e-commerce, a un modulo di pagamento PayPal o a una pagina di registrazione.
  2. le pagine di lead generation, che sono utilizzate per raccogliere informazioni come il nome e l’indirizzo e-mail tramite un modulo di iscrizione. In questo modo in futuro potete promuovere prodotti e servizi ai vostri potenziali clienti e contattarli. Per questa ragione, una pagina di lead generation includerà un modulo e una descrizione di ciò che i visitatori riceveranno in cambio dell’invio delle proprie informazioni. Ad esempio, in cambio di indirizzi e-mail spesso vengono offerti e-book, webinar gratuiti, coupon o omaggi.
Di solito presti attenzione alla landing page del prodotto?
0 voti

Landing Page Efficaci

Un’ottima landing page è semplicemente quella che definisce chiaramente il valore che offrite ai vostri visitatori e che genera lead, tuttavia, il modo più efficace per impostarla dipenderà dal pubblico, dal brand e dal settore specifici.

Molte delle landing page migliori sono caratterizzate da questi elementi:

  • Un video che spiega e approfondisce ulteriormente l’offerta e il suo valore.
  • Immagini pertinenti di persone per aiutare il visitatore a immaginare se stesso dopo aver ricevuto il prodotto o il servizio oggetto dell’offerta.
  • Prove sociali a conferma della validità di quanto affermato dal brand.
  • Risposte alle domande più frequenti per superare le potenziali obiezioni e la friction, ovvero gli ostacoli.
  • Immagini e descrizioni concise e convincenti.
  • Una spiegazione di cosa aspettarsi dopo l’invio del modulo.

Ecco alcuni fattori da tenere in considerazione quando si creano le landing page:

  • La componente visiva è davvero importante.

Usare il giusto abbinamento di colori e un’interfaccia utente semplice e chiara per la vostra landing page ha degli indubbi vantaggi. I visitatori desiderano saperne di più sui vostri prodotti e lo considereranno una dimostrazione del valore che offrite.

  • Il minimalismo è di moda.

Lasciate che siano l’offerta o le foto a parlare, ma assicuratevi di includere titoli concisi e testi di supporto in modo che la vostra landing page sia trasparente e convincente. Questo vale per tutte le componenti della pagina: provate a lasciare spazi bianchi, ad usare testi semplici e moduli più brevi.

  • Fate in modo che i visitatori restino sulla pagina

Eliminando la navigazione principale o i backlink che distraggono, è meno probabile che nella generazione di lead ci siano ostacoli tali da indurre i visitatori ad abbandonare la pagina.

  • Diffondete le informazioni.

Implementare pulsanti per la condivisione sui social network è un modo semplice per far sì che i visitatori interagiscano con la vostra landing page condividendo i vostri contenuti con i propri follower. Dopo tutto, i clienti sono il cuore del vostro sistema di marketing.

  • A/B testing.

Le landing page sono fondamentali per il successo di una campagna di marketing. La psicologia del mercato può spesso essere sorprendente, ecco perché molte volte sperimentare diverse versioni della pagina è la strategia migliore per vedere quale variante ottiene il tasso di conversione (CVR) più elevato. Controllate il posizionamento dell’offerta, gli stili delle CTA (call to action) e anche lo schema dei colori.

  • Call to action.

La CTA è una componente molto importante della landing page e l’elemento che può trasformare i potenziali clienti in contatti. Le CTA invitano i visitatori a completare un’iscrizione, effettuare un download, compilare un modulo, condividere sui social media e così via, ma in generale sono necessarie per coinvolgere maggiormente il pubblico nell’offerta. Per generare lead, le CTA devono essere interessanti e accattivanti, ma soprattutto devono presentare in modo efficace il valore del prodotto.


La Differenza tra una Landing Page e un Sito Web

Chiariamo subito che, in generale, una landing page e una pagina web sono abbastanza simili. Si assomigliano, ma non sono la stessa cosa.

Innanzitutto, dobbiamo prestare attenzione alla struttura della pagina. Quella della landing page è semplice e priva di distrazioni, mentre la pagina di un sito web ha una struttura standard con più moduli e funzioni, come i link di navigazione, la barra laterale, le informazioni sulla società, i servizi offerti e il blog.

Un altro aspetto da considerare è lo scopo. Per quanto riguarda una landing page, dobbiamo sottolineare che ha una finalità molto specifica, come l’iscrizione di nuovi utenti, la raccolta di informazioni, la vendita di un prodotto, gli annunci cliccabili o la campagna di marketing.

E la pagina di un sito web? Il suo scopo è quello di descrivere e spiegare il prodotto, di solito facendo ampio uso di testo e immagini.

L’aspetto successivo è la navigazione. Con la landing page la situazione è chiara: l’accesso alle altre pagine è limitato, spesso a una sola CTA cliccabile. Sulla pagina di un sito web, è possibile fare clic e passare da una pagina all’altra e queste interazioni sono reversibili.

Vediamo ora alcuni brillanti esempi di landing page.


1. Centros

Visitare la landing page di Raleigh è come fare un mini giro su un’innovativa bicicletta Centros. Scorrendo la pagina, al visitatore sembrerà di essere già in sella.

Animazione fluida, design con blocchi di colore contrastanti, descrizioni brevi: tutti gli elementi della pagina si integrano per presentare la bicicletta. La schermata con la lente d’ingrandimento è una funzionalità importante che consente di visualizzare il modello nei minimi dettagli. In fondo alla pagina sono presenti dei pulsanti che possono essere utilizzati solo per visitare il negozio online o trovare un rivenditore nella città più vicina.


2. Maslo

La pagina promozionale di Maslo mostra i vantaggi dell’app PaaS (Platform as a Service), come la misurazione dell’intelligenza emotiva. Con “Ciao, sono Maslo”, fin dalla prima schermata gli utenti vengono introdotti alla tecnologia in modo non intrusivo. Il testo è breve e curato e ogni frase spiega le caratteristiche del prodotto in modo chiaro e conciso. Il menu di navigazione spostato verso il basso rappresenta una soluzione non banale: è possibile navigare nella schermata come se si stesse leggendo un libro.

ll design, con le sue tenui gradazioni di viola e le sue linee morbide, allude a qualcosa di profondo e carico di emozioni, rafforzando l’idea stessa del prodotto.


3. Roland Serie LX700

Utilizzare la pagina delle recensioni di questa serie di pianoforti Roland, apprezzandone ogni dettaglio, è un vero piacere. Sono presenti la descrizione del design, dell’ergonomia e della configurazione interna dello strumento.

Le informazioni sono presentate in diversi modi: brevi testi, animazioni, foto e video multiformato. Questi ultimi meritano un’attenzione particolare in quanto presentano il suono del pianoforte in diversi ambienti, dallo studio ad una cattedrale.


4. Userbot

Si tratta della landing page della startup che ha progettato un bot aziendale per la comunicazione con i clienti. Il webmaster ha cercato di progettare la pagina con un obiettivo specifico, ossia attrarre investitori, e ci è riuscito.

Combinazione di colori vivaci, cursore insolito, implementazione non standard della scheda “Problema/Soluzione”. La pagina contiene informazioni selezionate per i potenziali investitori: vengono mostrati il team e i partner, sono presenti una tabella di marcia per lo sviluppo del prodotto, informazioni sulla concorrenza, dati economici e finanziari e i premi vinti.


5. Miro

Questo è il sito dell’ex piattaforma di collaborazione Realtimeboard. Già nella prima schermata viene mostrato un titolo sorprendente, che trasmette perfettamente il senso e la finalità del servizio: la collaborazione. In basso c’è un video che mostra chiaramente tutti i suoi vantaggi.

Colori vivaci, forme particolari, illustrazioni originali: il servizio destinato agli utenti che lavorano usando la loro creatività è realizzato da persone anch’esse creative.


6. Petalcard

Questa landing page presenta la “carta di credito del futuro”, che può essere utilizzata senza commissioni di transazione. Il design ed i contenuti sono minimalisti e trasmettono ai visitatori il concetto di “andiamo dritti al punto”. I vantaggi dell’utilizzo della carta sono illustrati da schede con icone animate. La caratteristica principale è l’accattivante pulsante “Richiedila ora” presente in diverse schermate.


7. Catch fish and chips

Ogni particolare del sito web di Catch fish and chips è semplice ed elegante. Uno slogan innovativo che sembra riempirsi gradualmente di acqua rappresenta una soluzione non convenzionale per l’indicatore del caricamento.

Scorrendo la pagina appare un’animazione costituita da una serie di foto. Si tratta di un modo interessante per catturare l’attenzione e mostrare il processo di cottura utilizzato nel locale. L’intestazione della pagina contiene i pulsanti “Menu” e “Contatti” che offrono con discrezione la possibilità di scoprire il menu e prenotare un tavolo.


8. Spisy no spisy

“Assaggiate le emozioni”: fin dai primi secondi, la pagina del ristorante asiatico Spisy no spisy vi spinge a provare questo locale. È possibile prenotare senza lasciare la schermata principale: il pulsante CTA apre il modulo di richiesta, dove è possibile prenotare per una data specifica.

Il design rispecchia il concetto stesso del ristorante: colori tenui e immagini in stile orientale disegnate a mano. Allo stesso tempo l’accento viene posto sulle foto dei piatti e degli interni del locale che sono luminose e scattate da diverse angolazioni. Ogni dettaglio contribuisce a costruire il carattere di questa landing page.


9. Toggl

La pagina di questo servizio per la pianificazione dei processi interni colpisce per la sua originale combinazione di colori. I dettagliati personaggi animati descrivono perfettamente il prodotto. Il look della landing page è decisamente particolare, originale e non convenzionale.


10. Squarespace/Circle

Nel design, nei toni e nella scelta dei caratteri, la pagina di Squarespace/Circle, una comunità professionale di designer, è un’ode al minimalismo.

Il contenuto fotografico si adatta perfettamente alla descrizione e rispecchia il layout generale del sito. I creatori della pagina sono riusciti a descrivere la comunità senza elementi e parole inutili: poco testo, grandissima estetica. Questa pagina di destinazione studiata nei minimi dettagli merita la massima valutazione.


11. OranjeBitter

Si tratta di un esempio diametralmente opposto a quello precedente, ma anche molto coinvolgente! La pagina promozionale di Oranjebitter invita gli ospiti a una festa. Estate, colori accesi: il design della pagina lascia intendere che il programma dell’evento promette di essere vivace.

Il caleidoscopio è una soluzione interessante che cattura l’attenzione. Nonostante le tonalità azzardate, i pulsanti CTA “Biglietti” si integrano molto bene nel layout della pagina. Il primo (nell’intestazione della pagina) ed il secondo (quando si finisce di scorrere la pagina) non distraggono l’attenzione: potete acquistare un biglietto in qualsiasi momento.


12. Australian Emu

Il sito promozionale Australian Emu presenta una moneta d’oro in edizione limitata della società Metal Market Europe. La combinazione di colori è essenziale, l’interfaccia è fluida e intuitiva. Quando si scorre la pagina, la moneta sulla destra cattura l’attenzione e una descrizione accurata aiuta l’utente a scoprire tutte le caratteristiche del prodotto.

Il menu di navigazione a sinistra viene visualizzato come una linea temporale ed è replicato anche nel menu hamburger. La landing page termina con un modulo di iscrizione: è possibile iscriversi alla newsletter per non perdere l’uscita di nuove monete.


13. Viita Titan HRV

La pagina è dedicata ad un modello di smartwatch. Il prodotto è mostrato in tutti i suoi dettagli: l’orologio stesso si trova al centro dello schermo, una soluzione fantastica per focalizzare l’attenzione dell’utente. Il look della landing page è aggressivo: palette in bianco e nero e metallo fuso sullo sfondo delle schermate. Molta attenzione è dedicata ai caratteri tipografici: in alcuni blocchi, l’altezza delle parole occupa più della metà dello schermo.


14. Fontface

Fontface è un’estensione del browser che consente di visualizzare e inserire tra i preferiti qualsiasi font. La gestione dell’attenzione viene attuata in modo perfetto. La schermata si muove in modo fluido, cambia forma e appare una lente di ingrandimento. Mentre scorre la landing page, l’utente scopre di più su come funziona l’estensione e, alla fine, la logica conclusione è un invito a installarla.

 


15. Unaweel

La landing page di Unaweel illustra le caratteristiche di un accessorio costituito da una ruota con manubrio capace di trasformare una sedia a rotelle in uno scooter elettrico.

I vantaggi del prodotto sono illustrati in modo chiaro ed esauriente: scorrendo la pagina, si scopre come installare e utilizzare questo accessorio, oltre a conoscerne le dimensioni e le capacità. In fondo alla pagina ci sono dei pulsanti che invitano a fare un test drive gratuito o ad acquistare il prodotto. Una landing page semplice, chiara e pratica.

 


16. Shopify

Come molte altre landing page presentate in questo articolo, anche quella di Shopify per la prova gratuita risulta semplice. Per esempio, il titolo è composto da poche parole rivolte all’utente e la pagina si affida a semplici punti elenco, non a paragrafi, per comunicare i dettagli e i vantaggi della prova gratuita. Ci sono solo pochi campi da compilare prima di poter iniziare la prova. Tutto ciò facilita il raggiungimento dell’obiettivo della pagina ovvero che i visitatori vendano online con Shopify.


17. Trulia

Questa landing page inizia con un semplice modulo da compilare in cui va inserito “un indirizzo”. Sotto questo singolo campo è presente un pulsante arancione brillante che contrasta bene con l’immagine sullo sfondo e sottolinea che il preventivo sarà personalizzato.

Naturalmente, l’indirizzo di per sé non è sufficiente per fare una stima del valore di una casa. Indica semplicemente il quartiere in cui si trova l’abitazione. Ecco perché la pagina successiva contiene altre domande sull’immobile. In basso, compare la scritta “Diteci dove inviare la valutazione”, accompagnato dall’avvertenza che, inserendo queste informazioni, si accetta di essere contattati da un agente immobiliare. Questo è un esempio perfetto di un’azienda che genera valore per i visitatori fin dall’inizio.


18. Landbot

Landbot, un servizio che crea landing page basate su chatbot, mette in primo piano il prodotto stesso sulla pagina di destinazione, che è anch’essa basata su chatbot. I visitatori sono accolti da un simpatico bot, completo di emoji e GIF, che li incoraggia a fornire informazioni in un formato discorsivo, invece che attraverso un modulo tradizionale.


19. Webprofits

Questo è un esempio di landing page con una lunghezza rilevante. Con pochi accorgimenti, è possibile far sembrare breve anche la più lunga delle pagine di destinazione. Quella di Webprofits qui sotto ci fa vedere come.

C’è un pulsante CTA in alto per ottenere maggiori informazioni che crea un bel contrasto con il contesto in modo da farlo risaltare, e una freccia che punta verso il basso per facilitare lo scorrimento. Non mostrando subito un modulo, si riduce l’attrito e si incentivano i visitatori a scoprire maggiori informazioni prima che venga fornita un’opzione di conversione.

Inoltre, si facilita la comprensione di ciò che Webprofits fa effettivamente. Il resto della pagina offre informazioni dettagliate su ciò che si otterrà fornendo i propri dati. In più, vengono utilizzate CTA strategicamente posizionate, come “Parliamo”, che riportano l’utente all’inizio per compilare il modulo.


20. H.BLOOM

Questo esempio è un proclama alla fotografia ad alta risoluzione con tanto spazio bianco. La landing page di H.BLOOM è una gioia per gli occhi.

La pagina presenta alcuni fantastici elementi di conversione, al di là della sua bellezza: un modulo above the fold, una spiegazione semplice e concisa di ciò che accadrà quando si compila il modulo e persino il pulsante “Invia” in arancione brillante.


21. Upwork

Il modo migliore per progettare una landing page è mettere in evidenza il pulsante CTA principale. Upwork fa buon uso di questa strategia. Dal design della CTA, è facile capire che l’obiettivo è quello di indurre aziende e freelance a registrarsi.

Dal punto di vista dell’esperienza utente, il pulsante verde “Pubblica un lavoro” si rivolge alle aziende, mentre la domanda scritta in caratteri piccoli “Di che tipo di lavoro hai bisogno?” è rivolta ai freelance.

Anche il copy è molto mirato. Invece di utilizzare una CTA ingessata come “Datore di lavoro: registrati qui”, viene utilizzato un linguaggio creativo (“Fai lavorare di più i freelance”), e infine una CTA esorta i potenziali utenti a pubblicare i propri lavori.


22. Captico

L’architettura lineare, semplice e concisa consente alla landing page di presentare un’animazione armoniosa. L’esperienza utente viene resa più fluida e vivace dalla combinazione creativa del pulsante CTA e dell’animazione, che completa piacevolmente il tema reattivo della piattaforma.


23. Flickr

Come tutti sanno, Flickr è una piattaforma per la condivisione e l’archiviazione di immagini. Sia i fotografi dilettanti che quelli professionisti possono iscriversi e cercare l’ispirazione. Il design della landing page assume la forma di un carosello di foto, che mette in risalto quelle degli utenti. Anche i fotografi vengono messi in evidenza attraverso la firma dell’opera e il proprio nome, che invitano gli utenti a conoscere meglio gli autori e il loro lavoro.

La pagina presenta anche un pulsante CTA di grandi dimensioni con un design accattivante che invoglia gli utenti a entrare in questa community.

 


24. Mayweather Boxing + Fitness

Quello che non potete vedere nello screenshot di questa landing page è che come sfondo viene utilizzato un video che mostra i diversi servizi in modo divertente e accattivante. La pagina utilizza un messaggio semplice e diretto che è in linea con il brand, dato che si tratta di un centro fitness di proprietà del 26 volte campione di boxe Floyd Mayweather. Inoltre, include anche un’offerta di elevato valore che consiste nel poter provare una lezione gratuitamente.


25. GOTOEGYPT

Questo esempio di landing page dedicata ai viaggi sfrutta i paesaggi mozzafiato per ottenere il massimo in termini di pubblicità e definizione del tema del sito web. L’immagine rappresenta un perfetto sfondo creativo.

La naturale combinazione di colori mette a proprio agio i visitatori e raggiunge l’obiettivo di stimolare il desiderio di viaggiare ed esplorare.


Conclusioni

Questi sono alcuni dei migliori esempi di landing page di un’ampia gamma di settori e con gli obiettivi di conversione più diversi. Non è possibile usare tutte le best practice esistenti, ma speriamo che in ogni landing page che vi abbiamo presentato abbiate trovato qualche elemento capace di ispirarvi.

Ricordate: ogni landing page può essere migliorata. Inoltre, se alcune strategie funzionano per una pagina, non è detto che vadano bene anche per voi. Per questo motivo dovete sempre testare le vostre pagine di destinazione.

Come ti sembra questo articolo?
#landing page