28 settembre 2022 46

Come Monetizzare il Traffico su Pinterest: le 5 Migliori Idee

Fin dal suo lancio, Pinterest si è rivelato una delle piattaforme più conosciute e più popolari del mondo. Anche se non siete degli utenti abituali, prima o poi vi sarà sicuramente capitato di utilizzarlo.

Che siate alla ricerca di ispirazione per la festa di compleanno di vostro figlio o per il vostro matrimonio, le sue bacheche saranno sempre in grado di aiutarvi. Si può tranquillamente affermare che Pinterest ha segnato una nuova era per i motori di ricerca, visto che il rapporto relativo al 2019 disponibile nella Sala stampa della piattaforma indica più di 320 milioni di utenti attivi su base mensile.

Ma non è tutto: ad oggi, sulla piattaforma sono state salvate più di 200 miliardi di idee in oltre 4 miliardi di bacheche, capaci di fornire informazioni sulle tendenze emergenti, sui primi segnali di cambiamento nel comportamento dei consumatori e sull’evoluzione dei gusti. Questi dati statistici hanno aiutato l’azienda a fornire a ogni utente un’esperienza più individuale e personalizzata.

Presentando i vostri prodotti e servizi utilizzando diversi pin, bacheche e profili, non solo vi rivolgete a un pubblico specifico, ma l’impatto visivo delle immagini offre la possibilità di trovare soluzioni per ogni esigenza.

Pinterest è un motore di ricerca che appartiene davvero a una nuova era, essendo dotato allo stesso tempo di un algoritmo estremamente funzionale e di immagini affascinanti che catturano l’attenzione degli utenti in un nanosecondo.

Anche se la piattaforma è incredibilmente simile a Facebook e Instagram, è comunque un mondo a sé stante. Con questa applicazione, non avete bisogno di alcuna esperienza concreta e nemmeno di un numero impressionante di follower per guadagnare delle somme interessanti, ogni giorno. Per questo, avete bisogno di qualcuno che vi sveli i consigli e i trucchi perfetti su come monetizzare il vostro blog su Pinterest.

Vi basterà usare la giusta combinazione di passione, strategie di marketing e competenze e la cosa migliore è che non serve nemmeno avere esperienza, come nel caso di Finsavvy Panda, che anche se ancora agli inizi guadagna già $5 000 al mese.

Kristen Larson con il suo blog Believe in a Budget è passata da 5 000 a 17 000 visualizzazioni in un solo mese mentre quello successivo l’aumento è stato esponenziale ed è arrivata a superare le 40 000 visualizzazioni.

In due anni, dal 2015 al 2017, le entrate del suo blog sono passate da $13 000 a 290 000.

La prima cosa da sapere a proposito di Pinterest è che il pubblico di riferimento non è del tutto simile a quello che si incontra su altre piattaforme social. Secondo Statista, una parte consistente degli utenti rientra nella fascia d’età compresa tra i 30 e i 49 anni, ed è composta principalmente da mamme e da persone che vogliono rinnovare qualche ambiente della propria casa.

Ciò significa che sono alla ricerca di idee per realizzare feste di compleanno fai da te e di consigli pratici per cambiare il proprio stile di vita, quindi dovreste concentrarvi principalmente su questi settori.

Il secondo gruppo più numeroso è quello composto da utenti di età compresa tra i 18 e i 29 anni.

Una grossa fetta del pubblico, circa 7 utenti su 10, è costituita da donne. Pertanto, solo il 7% degli utenti totali sono uomini mentre il resto è formato interamente dal gentil sesso. Il che in buona sostanza significa che il vostro target di riferimento principale dovrebbe essere il pubblico femminile e che dovreste puntare ai loro interessi.

Ecco perché è più facile monetizzare un blog di cucina, di fitness o di fai da te rispetto ad altri. Detto questo, passiamo ora ad analizzare le idee che vi aiuteranno a guadagnare con il vostro blog su Pinterest.


Create un Account Pinterest per Aziende

Se siete una ditta o anche se fornite un servizio a pagamento, come ad esempio il blogging, dovreste registrare un account per aziende. Se disponete già di un account personale, potete convertirlo in un account per aziende.

Si tratta di un passo molto importante per la monetizzazione, poiché è necessario accettare i termini e le condizioni specifici di un account per aziende. Inoltre, avere questo tipo di account vi consentirà di ottenere informazioni strategiche su dati statistici importanti, come qual è il vostro pubblico di riferimento e quali dei vostri post generano più traffico.


Ottimizzate la Vostra Presenza su Pinterest

Dopo aver creato un account per aziende, dovete assicurarvi che i vostri post su Pinterest ricevano il massimo livello di attenzione. Per farlo, dovete ottimizzare al massimo la vostra presenza su Pinterest. L’unico modo per riuscirci è prestare molta attenzione a ciò che pubblicate sul vostro account.

Dato che la piattaforma è fortemente basata sulla comunicazione visiva, dovete concentrarvi sulle vostre abilità fotografiche. Le vostre foto devono catturare l’attenzione degli utenti al primo sguardo. Inoltre, dovete fare in modo che il focus del vostro pubblico si concentri sull’immagine invece che sul testo.

Per questo è necessario che la descrizione sia breve e concisa (ma con parole chiave e meta tag pertinenti). Se possedete un blog che si occupa principalmente di abbigliamento femminile e state caricando la foto di una gonna rosso acceso, potete scrivere nella descrizione qualcosa del genere: “Questa gonna rosso acceso è un must per il vostro guardaroba estivo 2022.”

 

Un’altra importante strategia di ottimizzazione è quella di presentare sempre contenuti freschi. Non ha senso aggiungere nuovi contenuti al vostro sito web se pubblicate sempre le stesse vecchie cose noiose. Pensate a idee innovative e originali per mantenere vivo l’interesse dei vostri utenti.

Non è necessario postare nuove immagini ogni giorno, ma dovete avere un piano editoriale per i vostri pin.


Opportunità di Sponsorizzazione

Se il vostro blog ha già una buona base di follower, sarà davvero facile che otteniate campagne sponsorizzate. E come succede sugli altri social media, è abbastanza semplice assicurarsi dei buoni contratti facendovi conoscere nel settore in cui operate.

Questi contratti prevedono per lo più che presentiate prodotti al vostro pubblico e che pubblichiate pin descrivendoli e mostrando come li utilizzate. Nei vostri post potete inserire un link al sito web del brand o recensire i suoi prodotti sul vostro blog.

Tuttavia, dovreste sempre collaborare solo con marchi che si attengono a standard etici elevati e che vendono prodotti che volete davvero promuovere. C’è un motivo per cui i vostri follower vi seguono e se non vi rapportate con loro in modo autentico, non farete altro che danneggiare sia voi stessi che loro, finendo solo per compromettere la reputazione che vi siete guadagnati con tanta fatica.


Affiliate Marketing

Pinterest è fondamentalmente un motore di ricerca che ha anche un lato social. Dato il suo enorme pubblico, non sorprende che l’affiliate marketing funzioni molto bene su questa piattaforma. Se possedete un account per aziende attivo (se non lo avete, non preoccupatevi, leggete la prima delle idee che abbiamo elencato per registrarne uno oggi stesso) potete aggiungere il vostro link di affiliazione sul profilo in modo molto semplice.

Accedete all’account e selezionate “Crea Pin” in alto a destra, quindi caricate il pin che avete creato per condividere il link (consiglio: usate Canva per una bella estetica). Dopodiché, basta che inseriate il link del sito web nella sezione link.

Sfruttate la sezione della descrizione per fornire alcuni dettagli sul pin, ricordandovi di utilizzare keyword valide e di alta qualità, e il gioco è fatto.

Secondo la FTC, è molto importante comunicare che state utilizzando un link di affiliazione. Se non lo fate potreste avere dei seri problemi. In fin dei conti, se l’utente sa che state guadagnando denaro dal suo acquisto, può prendere una decisione più informata. Quindi, come prassi, usate sempre un hashtag, come #sponsorizzato, #annuncio o #pubblicità, alla fine della descrizione del vostro pin, oppure includete una nota che chiarisca che si tratta di un link di affiliazione. Se non lo fate, la FTC vi multerà e finirete per perdere più di quello che avete guadagnato. Inoltre, il vostro link di affiliazione verrà cancellato.

Se avete un link di affiliazione che volete utilizzare per generare guadagni, ecco alcuni eccellenti consigli:

  • Create dei pin pertinenti: se indicate chiaramente qual è il problema che il vostro prodotto risolve, otterrete sicuramente più clic.
  • Utilizzate dei pin lunghi: dato che Pinterest è principalmente una piattaforma visiva, è importante che vi assicuriate che la qualità estetica dei pin sia sempre adeguata. Utilizzate dimensioni comprese tra 735x900 e 735x1400 e non avrete problemi.
  • Utilizzate dei bei colori vivaci.
  • Assicuratevi che le vostre keyword siano sempre aggiornate e performanti: il successo nell’affiliate marketing dipende molto dalla scelta delle parole chiave giuste.

Se seguirete questi consigli, sarete sicuramente in grado di generare dei guadagni con il vostro account Pinterest.

Pinterest è davvero una miniera d’oro per gli affiliate marketer, a patto che sappiano quali settori scegliere. Di seguito elenchiamo alcune delle nicchie e dei programmi migliori per l’affiliate marketing su questa piattaforma:

  • Programma di Affiliazione Amazon: si tratta senza dubbio di uno dei modi migliori per guadagnare una bella somma alla fine di ogni mese su Pinterest attraverso l’affiliate marketing. In pratica, condividete i prodotti già presenti su Amazon e ottenete una commissione su ogni articolo venduto attraverso il vostro link. Potete guadagnare fino al 10% con i prodotti di lusso.
  • Programma di affiliazione di Grammarly: esattamente come tutti gli altri, anche il vostro pubblico vive con l’ossessione di mantenere un’immagine impeccabile online, il che ovviamente implica una buona padronanza della grammatica. Grammarly ha un tasso di conversione che varia dal 20% al 30% e commissioni che vanno da $1 a 20.
  • Programma di affiliazione di Canva: Canva è in realtà uno strumento molto utile per gli stessi utenti di Pinterest e quindi, se avete una buona base di follower, potrete sempre assicurarvi dei buoni tassi di conversione con i link di questo programma, ottenendo una commissione di 25 $ su ogni acquisto .

Meera Kothand è un esempio dei tanti blogger che guadagnano cifre pari ad un lavoro a tempo pieno su Pinterest, e ha inserito anche un link di affiliazione nel suo profilo.


Banner Pubblicitari

Un altro modo eccellente per guadagnare con un blog su Pinterest è quello di utilizzare i banner pubblicitari sul proprio sito. Tuttavia, ciò non è generalmente possibile con poche centinaia di follower e occorre un pubblico molto più ampio se si vuole monetizzare questa strategia.

Quando si inizia a ottenere un buon traffico, ad esempio oltre le 20 000 visualizzazioni di pagina in un mese, si può iniziare a generare denaro utilizzando AdSense. Questo è anche un modo molto semplice per guadagnare, perché non dovete chiedere al vostro pubblico di leggere o di acquistare qualcosa: tutto ciò che vi serve è il traffico.

Una volta individuato il tipo di banner che vi porta maggiori profitti, potete dedicarvi a quel pubblico e creare contenuti che lo coinvolgano.

Ling, ad esempio, conosciuta anche con il nome di Finsavvy, afferma che nel suo caso, quando era ancora agli inizi, riusciva a generare circa $50-200 al mese con 10 000 visualizzazioni di una singola pagina.

Se possedete un account Pinterest per aziende, potete attivare gli annunci Google AdSense o PPC attraverso la sezione “Annunci” in alto a sinistra della vostra pagina, come mostrato qui sotto:


Conclusioni

Di fatto, non è mai stato facile fare soldi, a prescindere dal momento e dalle circostanze. Ma con l’evoluzione del mondo digitale sono diventate disponibili opzioni più accessibili per guadagnare da casa, come Pinterest. Se utilizzate efficacemente tutte le idee che vi abbiamo presentato e perseverate con pazienza, inizierete pian piano a guadagnare, e sarà una sensazione bellissima.

Hai mai usato Pinterest per trovare idee per il fai da te?
0 voti

 

Come ti sembra questo articolo?
#pinterest