24 maggio 2023 0 223

Tre Ottimi Esempi di Negozi in Dropshipping Che Generano dai 6 000 ai 40 000 $ al Mese

È difficile negare che il layout di un sito web, o più precisamente il suo template, sia la sua componente più importante.

Un layout appropriato include tutti gli elementi necessari affinché i potenziali clienti possano navigare facilmente nel vostro negozio online.

Le persone non esiteranno ad abbandonare il vostro store se la navigazione non risulta agevole. Di seguito elenchiamo gli errori più comuni che dovete evitare:

  • Informazioni collocate nel posto sbagliato, che rendono difficile l’accesso alle parti essenziali.
  • Un design eccessivamente vivace o monotono.
  • Una pagina che impiega troppo tempo a caricarsi.

Perciò, invece che dover rinunciare a dei potenziali clienti a causa di un sito che non è visivamente interessante, è preferibile investire un po’ di tempo nell’identificazione o nella creazione del layout ideale. Un layout che risulti sia informativo che accattivante dal punto di vista estetico può spingere infatti i visitatori a esplorare più a fondo il vostro store.

Create una caratteristica “standard unica”.

Quando avviate un’attività su internet, concentratevi su una cosa sola: cos’è che differenzia il vostro negozio dagli altri?

Si tratta della vostra proposta unica di vendita (USP). Tenete presente che la concorrenza può essere agguerrita a seconda del mercato di riferimento in cui decidete di operare. Esistono diversi modelli di negozi online di successo e avere una USP vi aiuta a distinguervi dalla massa.

I venditori che sono solo un “copia e incolla” di altri store risultano facilmente identificabili come tali dagli acquirenti online di oggi.

Per distinguervi, tenete a mente i punti elencati di seguito:

  • Stile del font personalizzato
  • Fotografie uniche
  • Realizzazione di un logo bellissimo
  • Creazione di un sito web personalizzato
  • Articoli speciali, di alta qualità

Ricordatevi che la maggior parte delle attività di dropshipping di successo non sembra per niente un’impresa che fa dropshipping. Pertanto, assumetevi il rischio della vostra attività e abbiate fiducia in essa: rimarrete sorpresi dal numero dei clienti che vi seguirà nel vostro percorso.

Diamo un’occhiata a questi tre case study per vedere come rispecchiano quanto detto sopra. Che cosa hanno fatto di corretto e, se del caso, di sbagliato?

Case Study 1 — Buy It Carl

Come primo esempio di dropshipping efficace, diamo un’occhiata a Buy It Carl. Si tratta di un negozio in dropshipping generico, che presenta quindi un’ampia selezione di prodotti e non è specializzato in un unico segmento.

  • Entrate settimanali — Circa 10 300 $
  • Entrate mensili — Circa 41 200 $

Ecco inoltre alcune delle sue entrate su base giornaliera:

L’immagine qui sopra mostra un esempio di guadagni quotidiani tipici, che sommati concorrono a formare le entrate giornaliere.

Panoramica

Basta una rapida occhiata alla homepage per scoprire cosa offre il negozio. Ogni categoria è facile da trovare, e ciò dà al sito un aspetto professionale.

Inoltre, la barra di ricerca si trova nella parte superiore della pagina. Di conseguenza, un potenziale acquirente può individuare facilmente qualsiasi prodotto.

In più, il carrello è visibile sul lato destro dello schermo, per garantire che i clienti possano sempre vedere ciò che vi hanno messo. Per catturare l’interesse dei visitatori, la schermata della homepage mostra in modo evidente tutte le offerte.

Come si può notare, anche il fondo della pagina è perfettamente organizzato e i clienti possono trovarvi tutte le informazioni specifiche di cui hanno bisogno. È presente ogni indicazione che un potenziale acquirente può volere, come quelle di contatto, quelle relative all’azienda e quelle sugli acquisti.

Inoltre, è possibile visualizzare tutti i servizi offerti da un brand, come “Reso gratuito”, “Consegna gratuita” e “Garanzia soddisfatti o rimborsati”.

Analisi tecnica

Diamo ora un’occhiata più da vicino al funzionamento dello store.

Ciò avverrà in tre fasi. In primo luogo, esamineremo alcune informazioni generali e specifiche relative al negozio. Prenderemo quindi in esame il traffico e, infine, vedremo il valore dello store e le relative spese.

Funzionamento dello store

Innanzitutto, vediamo da quanto tempo è attivo il negozio. Poi, possiamo anche verificare quale piattaforma di hosting ha utilizzato il proprietario e altre informazioni sul backend. In sostanza, qual è la struttura del negozio?

Secondo who.is, uno strumento online per verificare chi ha effettuato la registrazione di un sito web, quella del negozio è stata eseguita tramite GoDaddy.com, un marketplace online per la vendita di nomi di dominio. Il sito dello store è stato registrato il 28 dicembre 2015, quindi circa 7 anni fa. Secondo GoDaddy.com, il sito ha attualmente un valore pari a 1.179 $.

Vediamo ora la piattaforma di hosting del negozio: si tratta di Leaseweb, una società specializzata nella fornitura di soluzioni cloud per i servizi online. A seguire, trattandosi di un sito di e-commerce, sarà utile capire il sistema di gestione dei contenuti utilizzato. In questo caso, secondo cmsdetect.com, si tratta di WordPress 5.8.5. Sono disponibili numerosi temi WordPress adatti agli e-commerce e per questo store è stato scelto El Greco. Inoltre, vengono utilizzati plugin come Adsfbcatalog, Alids, Alids Ga Enhanced E-commerce e Yoast SEO.


Traffico

In questa sezione analizzeremo il volume di traffico ottenuto dal negozio. Sulla base di un’analisi di Similarweb, da giugno ad agosto 2022, il numero totale di visite è stato di 15 688, con una media mensile pari a 5 229. La durata media di ogni visita è di 2:47 minuti, le pagine per visita sono 4,57 e la frequenza di rimbalzo è del 42,32%. La maggior parte del traffico proviene da visite dirette. Segue la ricerca organica, che indica un buon posizionamento del negozio sui motori di ricerca.

Valore del negozio e spese

Come già detto, il valore attuale del sito dello store, secondo GoDaddy.com, è di 1 179 $. Per quanto riguarda l’hosting, non è possibile determinare quale sia il pacchetto utilizzato, ma quello più caro offerto dal provider costa 15 £ al mese, pari a 180 £ all’anno. Il tema El Greco utilizzato costa 67 $, con pagamento una tantum.


Case Study 2 — Mr. Instrument

Un eccellente esempio di negozio di nicchia in dropshipping è Mr. Instrument.

Per il nostro secondo case study, analizziamo Mr. Instrument, un negozio che si occupa della vendita di strumenti per il fai-da-te per la casa.

Questo negozio genera un fatturato di circa 6 000 $ al mese.

Ecco una breve sintesi dei suoi guadagni giornalieri:


Panoramica

Come il nostro primo case study, anche Mr. Instrument ha un design innovativo che assicura ottimi tassi di conversione, molte vendite e tanti altri vantaggi. Esaminiamo ciò che rende questo negozio uno dei migliori tra quelli che abbiamo selezionato per questo articolo, nonché il motivo principale per cui gli acquirenti visitano un determinato store: i prodotti. Innanzitutto, diamo un’occhiata più da vicino proprio alla pagina dei prodotti.

Come si può notare, ogni cosa è facilmente visibile, con diverse immagini che mettono in evidenza gli articoli presenti nello store. La pagina dei prodotti offre inoltre diverse opzioni di acquisto di facile lettura e comprensione. Dato che i clienti possono scegliere qualsiasi colore e quanti articoli desiderano, il processo di acquisto risulta notevolmente semplificato.

È presente anche un pratico indicatore che mostra gli sconti speciali e l’ammontare del risparmio per il cliente.

Tutto ciò contribuisce a rendere agevole il processo di acquisto.

Uno degli elementi chiave che facilita la vendita dei prodotti, permettendo nel contempo di illustrarli in maniera più approfondita, è la loro descrizione.

Se diamo un’occhiata alle informazioni sui prodotti, vediamo che sono scritte in modo accurato e che sono supportate da numerosi esempi che ne illustrano le caratteristiche.

Analisi tecnica

Come per il primo case study, anche questa analisi comprenderà tre sezioni incentrate sul funzionamento del negozio, sul traffico e sui costi.

Funzionamento dello store

La registrazione del sito web di questo negozio è avvenuta su GoDaddy.com il 25 novembre 2019, quindi poco più di 3 anni fa.

Il sito web di Mr. Instrument usa la piattaforma Leaseweb per l’hosting e il sistema di gestione dei contenuti WordPress, con il tema El Greco di Alidropship.

Tra i plugin inclusi figurano Adsbulkdiscount, Yoast Seo, Adsfbcatalog e Alidropship.

Traffico

Secondo similarweb.com, il negozio ha ricevuto meno di 5 000 visite tra giugno e agosto. Ogni visita dura in media 1,53 minuti, con almeno 5 pagine per visita. Inoltre, secondo Similarweb, la maggior parte del traffico dello store proviene dai referral.


Valore del negozio e spese

Secondo Godday, il valore del nome di dominio del negozio è attualmente pari a 1 284 $. Inoltre, come detto in precedenza, il prezzo del tema WordPress utilizzato è di 67 $, e non va dimenticato l’hosting, che ha un costo di circa 15 £ al mese.

Case Study 3 — Gardenient

Per concludere, diamo un’occhiata a Gardenient, uno store in dropshipping che vende articoli per la casa e il giardino.

Si tratta di un negozio che fattura 16 000 $ al mese.

Panoramica

Dunque, cos’è che tutti vanno a controllare prima di decidere se effettuare un determinato acquisto? Le valutazioni.

Al giorno d’oggi i consumatori si fidano dell’opinione dei vari clienti molto più di quanto si fidino dei brand e delle loro pubblicità. Di conseguenza, il marketing utilizza spesso contenuti forniti dagli utenti. Per questo motivo, i siti web dei migliori negozi in dropshipping devono includere le recensioni fatte dagli acquirenti.

Queste ultime vanno a incidere pesantemente sulla decisione di acquistare qualcosa perché forniscono informazioni sul tipo di esperienza che gli altri clienti hanno avuto con un determinato prodotto. Quando le recensioni includono delle foto, la probabilità che qualcuno acquisti l’articolo aumenta notevolmente.

Analisi Tecnica


Funzionamento dello store

Il sito di questo store è stato registrato su Namecheap, con l’hosting sulla piattaforma Leaseweb, il 20 gennaio 2020. Viene utilizzato anche WordPress come sistema di gestione dei contenuti. Il tema del sito è El Greco e sono usati i seguenti plugin: Adsbulkdiscounts, Adsbundle, Adsfbcatalog, Alids, Alids Ga Enhanced E-commerce, Popup Builder di OptinMonster (popup WordPress per opzioni, newsletter via e-mail e generazione di lead) e Yoast SEO.


Traffico

Negli ultimi tre mesi le visite mensili sono state in media meno di 5 000. Inoltre, ogni visita è durata mediamente 14 secondi, con due pagine per visita. Vale la pena notare che la maggior parte del traffico proviene dai referral.

Valore del Negozio e Spese

Per quanto riguarda le cifre, il sito del negozio ha un valore attuale di 908$ e, sulla base del suo funzionamento e della sua struttura, le spese sono analoghe a quelle degli store che abbiamo visto in precedenza.

Conclusioni

Riassumiamo questi validi esempi di dropshipping:

In sintesi, è logico dedurre che se volete creare uno store online di successo, il vostro sito web deve avere un design intuitivo.

Oltre a fotografie ad alta risoluzione, dovreste utilizzare colori accattivanti, un font con uno stile pulito e creativo, ampi spazi bianchi e banner con le call-to-action, come mostrato negli esempi precedenti.

Nel complesso, il layout del sito web deve essere semplice, in modo che i clienti possano navigare facilmente e trovare gli articoli che stanno cercando.

Un sito moderno dovrebbe anche essere ottimizzato per i dispositivi mobili, per il semplice motivo che realizzare pagine web che non lo siano può farvi perdere un gran numero di potenziali clienti.

Come ti sembra questo articolo?