30 marzo 2023 0 243

Usare la Ricerca di Parole Chiave per Trovare Offerte di Marketing di Affiliazione Interessanti

Trovare delle buone offerte da promuovere come affiliati a volte può essere molto difficile, soprattutto se decidete di puntare su quelle che hanno un alto volume di ricerca. Solo quando vedrete questi numeri vi renderete conto di quanti altri affiliati le stiano già promuovendo. D’altra parte, se scegliete offerte che non sono tra quelle più ricercate, scoprirete che in realtà perderete solo tempo. Ma a questo dilemma c’è una soluzione, che analizzeremo in questo articolo.

Spencer Mecham è un affiliato e uno youtuber che sul suo canale Buildapreneur insegna come ottenere un reddito passivo con l’affiliate marketing.

Di recente ha mostrato come ha guadagnato con il marketing di affiliazione utilizzando uno strumento di ricerca di parole chiave, e di seguito potete vedere lo screenshot della sua dashboard relativa alla piattaforma Impact.

Ha promosso l’offerta solo per due settimane, dal 1° al 14 marzo. Noterete che ha ottenuto molti clic e molto traffico: ha fatto registrare 836 clic, generando 759 dollari di vendite, e il suo guadagno totale, al netto delle spese, è stato pari a 380 dollari. Secondo Spencer:

“La cosa migliore è che non abbiamo ancora iniziato a scalare e stiamo già facendo progressi. Se iniziamo a sfruttare più programmi di affiliazione, possiamo crescere molto rapidamente.”

Perché questo metodo funziona? Secondo Ogi Djuraskovic, uno degli autori di FirstSiteGuide, ogni anno il 16-20% di tutti i risultati delle ricerche effettuate su Google sono nuovi. Ciò significa che quasi una parola chiave su cinque che qualcuno digita su Google non è mai stata utilizzata prima. Questa strategia si basa proprio sull’uso di queste keyword.

Sebbene la ricerca di parole chiave su Google sia spesso associata all’ottimizzazione per i motori di ricerca, vi mostreremo come utilizzare questa tecnica per trovare eccellenti offerte di marketing di affiliazione che possono farvi guadagnare un sacco di soldi.

Come utilizzare Ahrefs per effettuare la ricerca di parole chiave per le offerte di marketing di affiliazione

Per cominciare, vi serve uno strumento che permetta di effettuare la ricerca di parole chiave. Ce ne sono molti, ma Ahrefs, che è davvero potente, è uno dei migliori sul mercato. Purtroppo non è economico: costa 97 dollari al mese e, senza la prova gratuita, dovrete spendere questa cifra per fare le ricerche.

Tuttavia, dato che bastano solo una o due sessioni per completarle, potete sfruttarlo anche senza pagare i 97 dollari. Un modo è cercare “Ahrefs keyword research services” su Fiverr: troverete una moltitudine di offerte tra cui scegliere. Basta che contattiate queste persone, che faranno il lavoro per voi ad un costo compreso tra i 10 e i 15 dollari.

Se utilizzate Ahrefs, dovete accedere a Keyword Explorer, che vi aiuta a capire quali sono le parole chiave che le persone cercano costantemente su internet.

Con questo strumento dovete trovare due tipi di persone: quelle che vogliono comprare qualcosa ma non sono sicure di ciò che serve loro e quelle che non sanno cosa hanno bisogno di comprare. Le persone che rientrano nella seconda categoria hanno un problema e sono alla ricerca di una soluzione. Quando sono consapevoli dell’esistenza di una soluzione al loro problema, di solito sono disposti a pagare per ottenerla.

Per facilitare il processo, cominciate con il secondo gruppo di persone. Queste persone di solito digitano “how to” (come …), che utilizzerete anche in Keyword Explorer. Per affinare la ricerca, dovete esaminare i “matching terms” (termini corrispondenti) che vi porteranno a individuare le parole o le frasi più comuni che questi utenti combinano con la frase “how to”.

Impostate un volume globale superiore alle 300 ricerche al mese, perché qualsiasi valore inferiore probabilmente non vale la pena di essere utilizzato con questo metodo.

Inoltre, prima di fare clic su “Apply now” (Applica ora), dovete andare in “SERP features” (caratteristiche SERP) ed escludere gli annunci in alto e in basso. Questo significa che cercate parole chiave che non sono state scelte da altri inserzionisti, perché quando molti puntano alle stesse keyword su Google, il costo degli annunci aumenta. Ahref può mostrarvi parole chiave difficili, e per le quali la concorrenza è forte, che molti grandi nomi stanno tentando di sfruttare, in modo che possiate evitarle.

Successivamente, andate su “more filters” (altri filtri) e riducete il “cost per click” a un valore compreso tra 0,3 e 0,5 dollari. Impostatelo a 0,4 dollari, dato che questa cifra rientra nell’intervallo specificato, poi fate clic su “Apply” (Applica).

Vediamo che risultati possono dare le parole chiave “How to take a screenshot on Windows” (Come fare uno screenshot su Windows), mostrate nello screenshot qui sopra. È improbabile che si riesca a guadagnare molto con queste keyword, perché con ogni probabilità gli utenti impiegheranno circa due secondi per risolvere il loro problema. Continuando a scorrere l’elenco dei risultati, ci imbattiamo nella parola chiave “how to get rid of gnats” (come liberarsi dalle zanzare). Gli utenti di internet vorranno sbarazzarsi delle zanzare e dovranno spendere per prodotti chimici da spruzzare, candele speciali o qualsiasi altra cosa disponibile sul mercato. Questa sembra essere una buona parola chiave, ma, probabilmente, non si possono fare molti soldi perché per questi prodotti la gente spenderà dai 5 ai 10 dollari, e non 100 o 200.

 

Dal momento che le parole chiave precedenti non possono garantirvi delle buone entrate, dovrete considerare un altro termine di ricerca popolare: “how to crochet” (come lavorare all’uncinetto), che fa registrare 55.000 ricerche al mese. Il bello è che se qualcuno vuole imparare questa tecnica, probabilmente è disposto a spendere un po’ di soldi per farlo.

Spencer però invita alla cautela. Ecco cos’ha detto:

“Voglio aggiungere che, utilizzando questo metodo, vi imbatterete in informazioni davvero sconvolgenti e scoprirete che alcune delle ricerche che le persone effettuano online fanno decisamente paura. Ignorate queste parole chiave e concentratevi sul trovare opportunità per guadagnare.”

Inoltre, potete effettuare una ricerca per “the best” (il migliore) esattamente come avete fatto per “how to”. Quindi, potete usare la parola chiave: “best something for something” (il miglior … per …).

Uno dei risultati ottenuti utilizzando Ahref è “best sewing machine for beginners” (migliore macchina da cucire per principianti), che sembra essere una parola chiave per le persone che hanno una carta di credito in mano e vogliono effettuare un acquisto. In sostanza, il vostro obiettivo è avere un gran numero di queste keyword e potete riuscire a ottenerle dedicandoci un’ora del vostro tempo o assumendo qualcuno su Fiverr che lo faccia per voi.

Come cercare offerte di affiliazione per le vostre parole chiave

Ora che avete identificato alcune delle parole chiave a cui volete puntare, dovete trovare dei programmi di affiliazione adatti. Ciò significa che con questa strategia non avete già in mente un programma preciso, ma dovete trovarne uno che possa funzionare bene con le vostre keyword. Cominciate con “how to crochet” (come lavorare all’uncinetto). Molte delle persone interessate a questo argomento vogliono imparare e sono disposte a pagare per un corso, quindi cosa succederebbe se trovaste un corso di uncinetto che ha un programma di affiliazione?

Fortunatamente, Skillshare ha un’offerta per gli affiliati che vogliono promuovere un corso di uncinetto. Potete registrarvi e guadagnare 7 dollari per ogni nuovo cliente che portate a questa piattaforma. A questo punto, dovete creare una pagina dove indirizzare le persone interessate al corso di uncinetto affinché ottengano maggiori informazioni su questo tipo di attività. Dopo che le persone interessate avranno letto le informazioni, offrirete il corso di uncinetto su Skillshare. Potete creare due landing page: una per le persone che hanno effettuato la ricerca per “how-to” e una per tutti gli altri, e wikiHow rappresenta un esempio eccellente.

Dovete illustrare brevemente la tecnica usando delle immagini e poi includere un breve paragrafo sul corso di uncinetto offerto da Skillshare.

L’altra pagina di destinazione è per le persone che effettuano spesso ricerche per “best” ed è simile a una semplice pagina di vendita che reindirizza le persone ad Amazon o ad altri marketplace che promuovete.

In questo case study, Spencer ha deciso di utilizzare la parola chiave “best vocal microphone” (miglior microfono vocale). A suo avviso,

“Le pagine con “best” tendono a ricevere più clic perché le persone che effettuano queste ricerche vogliono già acquistare qualcosa. Non è necessario convincerli, basta indirizzarli nella giusta direzione.”


Come impostare una campagna di Google Ads per l’offerta relativa al programma di affiliazione per le vostre parole chiave

Dopo aver individuato le parole chiave appropriate che vengono comunemente ricercate, aver definito a cosa volete puntare, aver selezionato un prodotto da promuovere e aver realizzato una landing page, il passo successivo è quello di creare un annuncio che verrà visualizzato ogni volta che gli utenti effettueranno una ricerca per le keyword che avete scelto. Spencer ha creato questo annuncio collegando la pagina di vendita del microfono su Amazon al suo link di Google Ads.

Andate su Google Ads per configurare gli annunci e lanciate una nuova campagna.

Cliccate su “Cerca” dopo aver selezionato la campagna per generare traffico.

Quindi, come sito di destinazione, inserite l’URL della vostra landing page e chiamatelo come volete, in questo caso “test per il miglior microfono”.

Per quanto riguarda il budget, lo imposterete su 10 dollari, dato che siete in fase di test.

Impostate il costo per clic a 0,2 dollari, perché questa campagna viene eseguita su Amazon, dove le commissioni sono molto basse, ma se ottenete 40 o 50 dollari di commissioni con il prodotto che state promuovendo, potete aumentare questo importo.

Deselezionate la casella accanto a “includi la rete display” Scegliete una regione. Ad esempio, questo programma di affiliazione Amazon è disponibile solo negli Stati Uniti. Poi scegliete una lingua.

Non utilizzate le parole chiave suggerite da Google, ma quelle che avete individuato in precedenza. Le keyword vanno messe tra parentesi, per indicare che Google deve puntare su queste parole chiave specifiche. Potete anche includere i segni più, il che significa che se le tre parole compaiono nella ricerca, Google deve mostrare agli utenti questo annuncio.

 

Ora non dovete far altro che inserire il titolo e le descrizioni. Scrivete quanti più titoli e descrizioni potete, assicurandovi di bloccare i migliori. La buona notizia è che Google inizierà a fare dei test per determinare quali fanno registrare la percentuale di clic più alta.

Google chiederà ancora una volta informazioni sulle estensioni sitelink, ma non le dovrete implementare. Aggiungerete le estensioni callout, che sono brevi frasi che attirano l’attenzione degli utenti.

Infine, ricontrollate tutto e fate clic sul pulsante per pubblicare la campagna. Quando l’annuncio inizierà a venir mostrato agli utenti, le persone lo cliccheranno e verranno indirizzate alla pagina del prodotto Amazon.

Per riassumere, utilizzare questo metodo non vi costerà più di 97 dollari per un abbonamento ad Ahrefs, o meno se utilizzate Fiverr, mentre la spesa per gli annunci dipende esclusivamente dal vostro budget.Analisi delle entrate

  • Entrate totali: 759 dollari
  • Soldi spesi per gli annunci: 0 dollari
  • Costo di Ahrefs: 97 dollari
  • Spese totali: 97 dollari
  • Profitti totali: 662 dollari


Conclusioni

Per trovare offerte redditizie di prodotti e servizi in affiliazione, potete usare gli strumenti per la ricerca delle parole chiave. In questo articolo abbiamo parlato di Ahrefs perché è possibile utilizzarlo gratuitamente per un periodo di tempo limitato prima di dover effettuare il pagamento. Un’altra opzione è quella di acquistare questo servizio su Fiverr, pagando qualcuno perché vi fornisca un vasto elenco di parole chiave che le persone cercano online. Con queste keyword, potete trovare ottime offerte da promuovere come affiliati con pubblicità a pagamento, come ad esempio Google Ads.

Va notato che questo metodo potrebbe non funzionare al primo colpo con il prodotto che avete scelto, perché all’inizio potreste non essere in grado di usare Ahrefs in modo ottimale. Dovete fare pratica per poterlo utilizzare correttamente e trovare le migliori offerte da promuovere. Inoltre, l’algoritmo di Ahrefs non è sempre preciso, quindi potreste ritrovarvi con dei risultati non corretti. Per limitare i rischi, iniziate con un piccolo budget di prova, poi aumentatelo gradualmente man mano che i profitti crescono.

Come ti sembra questo articolo?