01 ottobre 2022 0 123

Intervista a Brock McGoff: Guadagnare oltre $500 000 all’Anno con Siti di Nicchia

Oggi vi presentiamo un'intervista a Brock McGoff, un imprenditore online e proprietario di The Modest Man, il sito di moda più popolare dedicato a uomini bassi. È anche il proprietario dei siti Full Time Blog e The Slender Wrist insieme ai canali YouTube e alle community di social media dietro a The Modest Man.

Brock è un fashion blogger e un affiliato di marketing da oltre 8 anni e genera oltre $500 000 all'anno di entrate passive dai suoi siti di blog. Ha sfruttato i suoi problemi a non riuscire a trovare i vestiti giusti a causa della sua altezza e ha creato uno dei siti di moda più popolari per ragazzi bassi che gli genera $30 000 al mese di reddito passivo.

In questa intervista, condivide con noi da dove viene, come ha iniziato a creare siti di nicchia ed è entrato nel marketing di affiliazione, le sue idee sull'avere siti forti con una SEO adeguata per classificarsi bene su Google e altri suggerimenti per aiutare i webmaster a raggiungere il successo con siti di nicchia.

Come hai iniziato a fare blog?

Facevo un lavoro aziendale dopo il college che non mi piaceva. Non sapevo cosa fare della mia vita. Mio padre era un imprenditore e io .volevo fare qualcosa di imprenditoriale. Sapevo di non lavorare bene nell'ambiente d'ufficio dalle 9 alle 17 perché non volevo davvero un capo, ma ancora una volta non sapevo cosa fare. Così, dopo tre anni, ho lasciato il mio primo lavoro. Avevo circa 24 anni in quel momento.

Ho gestito uno studio di registrazione per circa un anno e mezzo e ho cercato di fare musica a tempo pieno perché sono cresciuto suonando. Tuttavia, non ho fatto soldi perché non sapevo cosa stavo facendo. È stato divertente, ma non è stato un buon business. Poi sono tornato a fare di nuovo un altro lavoro, un lavoro che in realtà non mi piaceva molto, ma, in qualche modo, ma in qualche modo mi sono imbattuto nel libro 4 ore alla settimana di Tim Ferriss.

Ero innamorato dell'idea di un’entrata passiva e di un’entrata indipendente da dove ci si trovi. Ho trovato un vecchio forum chiamato Warrior Forum su marketing online, marketing di affiliazione e blogging.

Così ho iniziato a entrare nel mondo di WordPress e dei siti di nicchia mentre lavoravo con il programma di affiliazione di Amazon e sperimentavo soltanto diversi siti di nicchia. Ho creato un sacco di piccoli siti mentre stavo soltanto imparando come usare WordPress e come funzionano i link di affiliazione e la SEO, ma non hanno fatto molti soldi.

A un certo punto, forse stavo guadagnando da $400 a $500 al mese con una manciata di siti, ma non ero concentrato su contenuti di qualità, costruzione del marchio o cose del genere.

È così che ho iniziato. Ed è così che in qualche modo mi sono appassionato al reddito passivo e ho iniziato a fare soltanto un po' di soldi. Mi dicevo: "Ok, questo è possibile, ma voglio concentrarmi su una nicchia che mi piace".

Potresti condividere con noi quanto tempo hai impiegato per guadagnare i tuoi primi $1.000 da un blog?

Ho iniziato nel 2013 e nel primo anno ho guadagnato $1 844, poi ho guadagnato $7 593 nel 2014, $36 566 nel 2015, $89 207 nel 2016 ed è stato nel 2017 che ho fatto profitti a 6 cifre guadagnando $121 000. Attualmente, a novembre 2021, sono a circa $45 000 al mese. Quindi sono $540 000 di entrate all'anno.

Come puoi vedere, è stato un tasso di crescita molto lento, ma costante e non deve richiedere così tanto tempo. Mi ci è voluto davvero tanto tempo, ma non deve volerci così tanto per arrivare al punto in cui sono adesso. Per leggere di più sui guadagni, dai un'occhiata a questo post su fulltimeblog.com.

Cosa ti ha spinto ad aprire il blog di The Modest Man?

Allora, stavo entrando nel settore dei siti di nicchia, degli affiliati, del marketing, di tutte queste cose. E, allo stesso tempo, stavo cercando di diventare una persona vestita meglio. Mi sono reso conto che sembravo molto giovane ed ero un ragazzo molto piccolo. Mi sembrava come se, al lavoro, non mi prendessero sul serio.

Non mi sentivo un professionista e un adulto. Così ho iniziato a fare ricerche su come vestirmi meglio, qualcosa a cui non avevo mai pensato fino alla metà dei vent'anni e mi sono imbattuto in alcuni blog.

Fisicamente rappresento una sfida unica perché sono un ragazzo più basso e quasi tutti i vestiti disponibili sugli scaffali non mi stanno, devo farli su misura. Così ho iniziato a imparare di più sulla sartoria e i principi di vestibilità e colore. Ho pensato: "Se ho questo problema, probabilmente ci sono altre persone che hanno questo problema. Quindi documenterò su un blog tutto ciò che sto imparando su come migliorare il mio aspetto”.

Giusto per dare al pubblico una piccola panoramica del blog di The Modest Man, come si posiziona adesso il sito in termini di traffico ed entrate generate?

Allora, themodestman.com fa parte del mio portfolio. Ce l'ho insieme a slenderwrist.com e fulltimeblog.com. Poi ho il canale YouTube e vari account social media.

Nello specifico, il blog The Modest Man ha circa 500 000 visualizzazioni di pagina al mese e genera tra $25 000 e $30 000 al mese.

Intervista alla Fondatrice di BetterMe: Oltre 110 Milioni di Installazioni dell’App, 5 Milioni di Dollari di Entrate Mensili e 200 Dipendenti

Quali forme di monetizzazione utilizzi sul sito?

Ho un programma di affiliazione, quindi utilizzo link di affiliazione e pubblicità display tramite AdThrive. Vendo anche un prodotto digitale (un ebook) che, a dire il vero, non vende molto bene, ma è una cosa che tengo sul sito. Penso di dovere rinnovarlo. Guadagnava circa $1 000 al mese al suo apice, ma adesso guadagna soltanto un paio di centinaia di dollari al mese. Penso che ci sia del potenziale, ma in questo momento non fa molti soldi.

Faccio anche dei contenuti sponsorizzati. Lo faccio su YouTube, Instagram e talvolta sul sito.

Abbiamo visto che hai costruito il tuo marchio attorno al sito web. In che modo questo ti ha aiutato a guadagnare di più dal sito web?

Penso che sia un bene e anche un male avere un marchio personale attorno al sito. Da un lato, al giorno d'oggi, se sei un editore indipendente e non una grande rivista, sarai aggregato agli influencer. Quindi, ho iniziato a scrivere sul blog prima che l'influencer marketing fosse diventato qualcosa concreto, ma adesso sento dire da molti marchi che cercano influencer e persone specializzate in pubbliche relazioni su cui spendere il loro budget per l'influencer marketing.

Questo mi va bene perché offre molte opportunità di lavorare con i marchi, avere diversi flussi di entrate, costruirsi un po' un nome e parlare a conferenze in cui posso incontrare molte persone.

Penso che i vantaggi superino i gli svantaggi. Direi che uno svantaggio è che potrebbe essere un po' più difficile vendere il tuo sito perché è collegato a te.

Quali sono le principali fonti di traffico per il blog The Modest Man?

Google è di gran lunga la principale fonte di traffico. Penso che circa il 90% del traffico sia organico e provenga da Google. Poi il resto è per lo più traffico diretto proveniente dalle email e dalle persone che visitano direttamente al sito.

Ricevo un po' di traffico da referral da altri siti e social come Reddit, Pinterest e Instagram.

Hai un team che lavora con te per creare i contenuti o fai tutto questo come imprenditore individuale?

Ho un team che lavora completamente da remoto e lavorano tutti part-time. Ho un responsabile delle operazioni, un assistente virtuale per la formattazione, un assistente virtuale per i link di affiliazione e un grafico.

Ho anche un video editor part-time e 10 copywriter regolari che contribuiscono a The Modest Man e The Slender Wrist. Per fulltimeblog.com, scrivo tutto da solo.

Come fai a sapere quali sono le parole chiave specifiche che funzioneranno bene e otterranno posizionamenti più alti?

Non puoi saperlo a meno che tu non abbia un sito con un’autorità relativamente alta. Ad esempio, The Slender Wrist è un sito più nuovo e più giovane a causa del dominio, quindi la valutazione del dominio secondo Ahrefs è 24 e va bene. Quindi so che può classificarsi per parole chiave a bassa concorrenza.

Ma poi The Modest Man ha un ranking di dominio o autorità di dominio più elevati, quindi sono molto fiducioso che possa classificarsi per la maggior parte delle parole chiave in questa nicchia: la nicchia del lifestyle maschile. Questo perché non è super competitivo come altre nicchie come finanza personale, web hosting o qualcosa del genere.

Quindi, con un ranking di dominio di 53 da Ahrefs, non evito nessuna parola chiave. Niente rappresenta una concorrenza troppo alta per inseguire e niente rappresenta nemmeno una concorrenza troppo bassa. Anche se una parola chiave o una frase hanno un paio di centinaia di ricerche mensili su Ahrefs, le sceglierò perché al giorno d'oggi è molto importante classificarsi al primo posto per una specifica parola chiave con un alto volume. Si tratta maggiormente del numero di parole chiave per le quali può classificarsi un articolo.

Il tuo sito ha sia contenuto informativo che contenuto del prodotto. Quale tipo di contenuto ti fa guadagnare di più?

Ottima domanda. A questo punto penso di potere dire che il contenuto del prodotto fa più entrate perché fa entrambi i tipi di entrate: entrate di affiliazione e entrate pubblicitarie. Questo perché sui contenuti dei prodotti, come le guide all'acquisto, aggiungiamo link di affiliazione e inseriamo ancora annunci nelle pagine.

Gli articoli informativi non hanno molti link di affiliazione, quindi generano entrate pubblicitarie, ma non molte entrate di affiliazione. Tuttavia, non farei un sito che abbia soltanto contenuti di prodotto, deve avere anche contenuti informativi perché devo pensare soltanto: "Cosa vuole il mio pubblico? Come posso creare un'esperienza completa del sito per il mio pubblico?". Non importa quale tipo di contenuto, devi pensare prima al tuo pubblico. C'è sempre un modo per monetizzare un pubblico.

Qual è il modo più creativo che hai utilizzato per aumentare il traffico del tuo sito?

Guest posting, all'inizio. Penso che adesso il termine guest posting sia stato abusato al punto in cui quando senti dire ‘guest post’, pensi soltanto alla SEO blackhat per la creazione di link di spam.

Moiz Ali: Come Ha Creato, Scalato e Venduto il Suo Store Online a Procter & Gamble per 100 000 000 di Dollari

Quando ho iniziato nel 2013, pubblicare guest post significava soltanto scrivere un articolo per un altro sito, e l'ho fatto. Contattavo i blogger e non soltanto per cercare un link, ma anche raggiungere persone, in particolare quelle che rispettavo e quelle con siti che leggevo e da cui imparavo. Mi mettevo in comunicazione e cercavo soltanto di entrare in contatto con questi ragazzi e poi alla fine lo avremmo fatto, avremmo scritto tutti l'uno per l'altro.

L'altra cosa che ho fatto, e penso onestamente che funzioni ancora, è creare un post sul blog con un elenco dei "50 migliori blog che ogni uomo dovrebbe conoscere". Questa è una tattica collaudata.

Fai un post epico sul blog che presenta un sacco di altri siti e poi contatta tutti quei siti e faglielo sapere. Potrebbero twittarlo, postarlo su Instagram o promuoverlo ovunque.

E quindi questo articolo che abbiamo realizzato ha ricevuto un sacco di attenzione, commenti sui social media, collegamenti e traffico, nel corso degli anni. Questo articolo è stato il primo post che è andato bene e mi ha dato all’inizio un po' di visibilità. Penso ancora che questa tattica funzioni.

Cosa pensi ti differenzi davvero dai tuoi concorrenti e da altri grandi siti nella tua nicchia, come GQ?

Siti come GQ, al giorno d’oggi sono totalmente incentrati sulla quantità rispetto alla qualità. So che avranno sempre un'autorità di dominio più elevata e saranno in grado di esercitare influenza. Quindi se GQ pubblica ‘I migliori stivali da uomo’ e io pubblico ‘I migliori stivali da uomo’, probabilmente mi supereranno.

Ma se vai su entrambe queste pagine, si spera che un lettore esperto possa notare che i nostri contenuti sono semplicemente migliori, che abbiamo provato i prodotti che stiamo consigliando, abbiamo scattato foto originali, non stiamo semplicemente mettendo insieme queste liste per creare un veloce blog di affiliazione.

E penso che ci sia un motivo per cui le persone si sono innamorate di grandi siti come GQ. Inseguono le tendenze e cercano soltanto di fare soldi. Credo che non si concentrino sulla qualità dei contenuti. Questo non vuol dire che non abbiano editorialisti e scrittori straordinari, li hanno. Ma il 90% dei loro contenuti non è così informativo.

Voglio essere sicuro che quando qualcuno arriva su una guida all'acquisto o su un articolo informativo su The Modest Man, sia soddisfatto e piacevolmente sorpreso dal contenuto perché è migliore di GQ. In realtà non direi che GQ sia la concorrenza. L'altra concorrenza sono altri siti di medie dimensioni che stanno facendo ottimi contenuti e hanno una buona SEO.

Abbiamo visto che adesso hai un numero enorme di iscritti su YouTube. Come li hai fatti crescere?

Quando ho avviato YouTube, di fatto era una piattaforma diversa. Il numero di iscritti non ha più importanza su YouTube, quello che conta è soltanto il conto delle visualizzazioni. YouTube non mostra i tuoi video a tutti i tuoi iscritti. Mostrano i tuoi video a una porzione molto piccola, forse il 5% dei tuoi iscritti. Quindi gli iscritti sono un po' un’unità di misura della vanità su YouTube. Per me, è stata una specie di montagna russa su YouTube. Ci sono stati periodi di iper-crescita in cui facevamo migliaia di iscritti ogni giorno e ci sono stati periodi in cui crescevamo poco e mi trovo in uno di questi periodi ormai da molto tempo.

Immagino che ciò che funziona su YouTube sia collaborare con altre persone, creando relazioni reali, andando a conferenze e incontrando persone nella vita reale. E poi, ricevere un ringraziamento da loro o fare un video con loro. Concentrarsi sui contenuti di qualità tende a farti salire in cima in questi giorni.

Come confronti il ​​marketing di affiliazione su YouTube e il marketing di affiliazione tramite l’utilizzo di siti di nicchia dal momento che fai entrambi?

Se guardo tutti i clic che ottengo, al totale dei clic sui link di affiliazione, circa il 15% proviene da YouTube e l'85% dal sito.

Quindi, penso che la conclusione sia che le persone non fanno clic sui link su YouTube perché la maggior parte delle persone non controlla la descrizione, pertanto non possono fare clic su un link presente nel video.

Su Youtube, devi andare nella descrizione e fare clic su un link e la maggior parte delle persone non lo fa perché probabilmente sono sui loro telefoni, stanno guardando un video durante il pranzo o qualcosa di simle . Se sei su un sito, potresti essere pronto per acquistare qualcosa. Forse sei sul tuo computer e hai appena cercato su Google ‘migliori stivali’.

Quindi penso che YouTube sia buono per le entrate pubblicitarie e la vendita di prodotti, ma non penso che sia la migliore piattaforma per i link di affiliazione.

Quali sono i tuoi pensieri sul futuro del blog The Modest Man? Hai in programma di mantenerlo e continuare a incrementare i guadagni tramite esso o di venderlo magari quando raggiunge una certa valutazione?

Allora, ci penso molto. Ho pensato di venderlo. È un buon momento per vendere un sito e penso che, oggi più che mai, ci siano più acquirenti che creano più domanda. Il valore è aumentato negli ultimi anni. Lo venderei sicuramente se raggiungesse una certa valutazione, ma dovrebbe essere un po' più alta di quella che è adesso.

Fondamentalmente, deve essere una somma di denaro che mi permetta di avvicinarmi all'indipendenza finanziaria. Fino a quel punto, sono abbastanza felice di tenerlo e gestirlo perché è un'operazione relativamente pratica a questo punto e genera molti soldi. Quindi ne sono abbastanza felice.

Intervista al Top Manager di Semrush: Come Questo Servizio SEO ha avuto un’Offerta Pubblica Iniziale (IPO) ed è Riuscito a Raggiungere un Guadagno di 125 Milioni di Dollari all’Anno

Gran parte della mia attenzione adesso è su slenderwrist.com, per mentenerlo al passo. Penso che potrebbe essere grande quanto The Modest Man, ma in questo momento è molto più piccolo. Probabilmente è circa 1/20 delle sue dimensioni, in termini di traffico ed entrate.

Quindi sì, penso che ci sarà una vendita in futuro, soltanto non so quanto tempo passerà prima che accada.

Come ti sembra questo articolo?