19 maggio 2023 0 290

Intelligenza Artificiale GPT-3: il Software di Intelligenza Artificiale che Spazzerà Via il Lavoro dei Copywriter nel Prossimo Futuro

L'intelligenza artificiale GPT-3 si sta sviluppando a un ritmo rapido. Attualmente, l'utilizzo dei software GPT-3 sta diventando più comune nel settore della scrittura di contenuti poiché continuano a emergere nuovi strumenti e software.

I ricercatori di Animalz osservano che la generazione di contenuti con l'ultima versione di GPT-3 di OpenAI consente ai blogger di ridurre la quantità di tempo speso a scrivere un articolo sul blog. Gli articoli che richiedono ore per essere scritti da un essere umano vengono scritti in pochi minuti dall'intelligenza artificiale di GPT-3.

I ricercatori sono fiduciosi che, nel prossimo futuro, le aziende online saranno in grado di fornire grandi volumi di contenuti con costi finanziari minimi o nulli.

Dal lancio di questa tecnologia nel 2020, sono stati creati numerosi software per consentire agli utenti di scrivere brevi post per i social network, generare articoli SEO e anche creare articoli già pronti per il marketing di affiliazione.

Dopo avere appreso di questa tecnologia futuristica, il team di Partnerkin ha deciso di testare due dei più popolari software di generazione di contenuti GPT-3 e, in questo articolo, condividiamo i risultati e le nostre opinioni sui software.

I software che abbiamo testato sono:

  • Headlime
  • Jarvis AI 1.


1. Headlime

Headlime è uno strumento di copywriting con intelligenza artificiale che ti aiuta a creare rapidamente contenuti per una varietà di diversi tipi di media come post per i blog, articoli e post per i social media. È progettato per rendere il lavoro di creazione di contenuti più efficiente e meno dispendioso in termini di tempo.

I programmi che l'intelligenza artificiale può creare:

  • Post per blog
  • Copy marketing
  • Testi per pagine di destinazione
  • Email
  • Testi per inserzioni di Facebook
  • Descrizioni dei prodotti e-commerce
  • Altri testi professionali

Lo strumento ha una versione gratuita con funzionalità limitate e 2 versioni a pagamento con accesso completo a tutte le funzionalità. Le versioni a pagamento hanno un periodo di prova di 7 giorni che costa $7, poi puoi scegliere uno dei due piani di pagamento:

  • Personale: $59 al mese
  • Aziendale: $399 al mese

In questo test, abbiamo deciso di provare a creare un articolo sul futuro del fare attività online sul web 3.0 e un testo per un’inserzione di Facebook per la promozione di Partnerkin.com. Quindi, abbiamo aperto un account, lo abbiamo impostato e ci è stato presentato un pannello di controllo con molteplici funzionalità dello strumento.

La nostra intenzione iniziale era quella di iniziare con la creazione di un post per il blog, quindi abbiamo scelto l'opzione Blog Post, poi abbiamo dovuto creare un nome per il progetto e impostare le configurazioni iniziali per dare all'intelligenza artificlae la nostra idea di ciò di cui il nostro post sul blog avrebbe dovuto parlare.

Dopo avere fornito i dettagli, lo strumento di intelligenza artificiale ha chiesto se avessimo già in mente il nostro titolo o se avessimo richiesto un titolo generato automaticamente. Noi avevamo già in mente un titolo, quindi lo abbiamo inserito e abbiamo proseguito con il passaggio successivo.

Dopo avere aggiunto il titolo, lo strumento ha creato 3 versioni dell'introduzione dell'articolo per il blog e ci ha permesso di sceglierne una. Tutte le introduzioni sembravano contenere informazioni corrispondenti alla descrizione dell'articolo, ma in qualche modo abbiamo preferito utilizzare la prima opzione nell'elenco.

Dopo avere selezionato l'introduzione, ci ha portato alla pagina in cui ha composto la prima parte dell'articolo.

Poi, ci ha chiesto che aggiungessimo noi stessi ulteriore testo in modo da continuare a scrivere l'articolo. Quindi, abbiamo integrato l'ultima frase con più testo e alla fine abbiamo composto l'articolo. Di seguito poi vedere il risultato finale che abbiamo ottenuto:


Il nostro verdetto

L'articolo che abbiamo ricevuto era davvero breve e conteneva alcuni errori che Grammarly ha individuato, la maggior parte dei quali consisteva nella mancanza di punteggiatura.

I punti erano un po' superficiali e non sembravano essere ben ricercati.

I vantaggi sono stati che l'articolo è venuto fuori con una buona organizzazione in termini di titolo, contenuto e conclusione. Ha cercato di definire i modi per fare soldi in un formato a elenco puntato che si è rivelato un buon formato.

Inserzione su Facebook

Come abbiamo visto prima, lo strumento a intelligenza artificiale affermava di potere creare testi di marketing creativo, quindi siamo andati avanti per creare un'inserzione di Facebook.

La nostra idea qui era quella di provare a creare un annuncio su Facebook per Partnerkin.com, pertanto abbiamo fatto clic sull'opzione "Facebook Primary" nel pannello di controllo. Quindi, siamo stati indirizzati a un modulo che richiedeva alcune informazioni sul tipo di prodotto che stavamo promuovendo, la sua descrizione, la lingua, il tono di voce, il pubblico di destinazione e il livello di creatività di cui avevamo bisogno per presentare i nostri annunci.

Abbiamo compilato tutte le informazioni come sopra ed ecco le copie degli annunci che abbiamo ricevuto dall’intellogenza artificiale di Headlime:


Il nostro verdetto

Gli annunci di Facebook creati da Headlime ci hanno lasciato un'impressione positiva. Erano brevi e andavano direttamente al punto.

Verdetto finale su Headlime

L'intelligenza artificiale di Headlime è impressionante, specialmente per il modo in cui è in grado di fornire contenuti che corrispondono alle descrizioni fornite dagli utenti. È utile per generare contenuti SEO e testi brevi come annunci, email con descrizioni di prodotti, ma di certo non articoli lunghi.

La sua capacità di indagare e fornire punti rilevanti che si adattano agli argomenti è un po' bassa, ma, poiché riteniamo che gli strumenti di intellingenza artificiale siano come studenti, si migliorano automaticamente purché ogni tanto gli forniscano più dati. Più è attivo, migliore diventa la generazione di contenuti. Quindi, crediamo che possa migliorare.

In questo momento, riteniamo che il contenuto che genera possa fungere da struttura per gli scrittori per integrare manualmente i punti, ricercando e aggiungendo più informazioni agli articoli.

2. Jarvis AI

Precedentemente conosciuto come Conversion AI, Jarvis AI è un altro sofisticato strumento di copywriting che utilizza l'intelligenza artificiale per generare automaticamente contenuti scritti per blog, articoli, pagine di vendita, testi pubblicitari, descrizioni di prodotti di e-commerce e molto altro ancora.

Jarvis AI afferma di avere la capacità di creare le seguenti forme di contenuto:

  • Post di blog
  • Descrizioni di prodotti
  • Storie creative
  • Testi per annunci di Facebook
  • Testi per annunci di Google
  • Didascalie dei post di Instagram
  • Testimonianze degli utenti
  • Script per video di YouTube
  • Descrizioni per video di YouTube
  • Email
  • Post di blog ottimizzati SEO con titoli e meta descrizioni
  • Bio di aziende
  • Risposte per Quora ecc.

Jarvis AI è uno strumento premium senza versione gratuita. Ha 2 piani principali, il piano Starter e quello Boss Mode.

Il piano Boss Mode è il migliore perché fornisce l'accesso alle funzionalità più sofisticate dell'intelligenza artificiale. Sapendo ciò, abbiamo deciso di acquistare e testare il piano Boss Mode per vedere cosa poteva comporre per noi.

Allora siamo andati subito all'opzione 'Templates' nel menu del pannello di controllo in modo da potere iniziare immediatamente il nostro test.

Il menu dei template mostra una griglia con tutte le funzionalità che possono consentire all'utente di creare il testo che desidera. Nel nostro caso, volevamo creare un articolo per il blog, quindi abbiamo scelto la prima opzione che è "Long-form assistant". È un'opzione in base alla quale l'intelligenza artificiale compone per te un intero articolo pronto all'uso: l'unica cosa che devi fornire è la frase iniziale

Una volta scelto 'Long-form assistent', abbiamo poi dovuto scegliere il nostro punto di partenza che ovviamente era Start from scratch (Iniziare da zero).

Dopo avere scelto di 'iniziare da zero', ci è stato presentato un modulo di immissione delle parole per creare l'articolo che aveva molte altre funzionalità sul lato sinistro del nostro schermo.

La nostra idea era quella di avere un articolo su come fare soldi sul web 3.0. Quindi, abbiamo inserito il titolo, nel modulo per il titolo, e lo abbiamo anche scritto nel modulo di inserimento principale.

Dopo avere creato il titolo e inserito la prima frase, abbiamo quindi fatto clic su lunghezza di testo in uscita ‘Medio’ e poi sul pulsante ‘Componi’ in basso a sinistra dello schermo.

In questo modo, l'intelligenza artificiale ha generato un paragrafo di media lunghezza che introduceva l'argomento. Secondo i tutorial del software, è necessario fare clic sul pulsante "Componi" fino a quando non viene creato l'intero articolo e viene visualizzata una frase finale.

Poi abbiamo continuato a fare clic su ‘Componi’ fino a quando non è stato creato l'intero articolo e questo è stato il risultato:


Il nostro verdetto

L’opzione Boss Mode di Jarvis AI ha creato per noi un superbo articolo sull'argomento di come fare soldi sul web 3.0. L'articolo aveva una forte introduzione, un elenco ben studiato dei possibili modi per fare soldi con il web 3.0 e una transizione graduale verso la conclusione.

L'articolo aveva 598 parole, il che è perfetto per leggere un articolo di meno di 5 minuti. Inoltre, non presentava errori grammaticali poiché avevamo Grammarly attivo e tutto ciò che evidenziava erano alcuni problemi di ridondanza del testo, che non è male.

L'unico problema per noi è stato la lunghezza dell'introduzione. Ha fornito informazioni di cui non avevamo bisogno nell'introduzione, ma, in generale, l'articolo è stato buono e speriamo di condividerlo con voi qui in un prossimo futuro.


​​​​​​​Conclusioni

Secondo il nostro test, Jarvis AI è migliore di Headlime al momento. La sua opzione Boss Mode è una bestia quando si tratta di scrivere articoli e contenuti lunghi. Headlime è utile per contenuti brevi e per creare una struttura di scrittura per contenuti lunghi.

La tecnologia GPT-3 migliora di giorno in giorno e molte discussioni sono in corso in merito ad essa, inclusa la domanda: spazzerà via il lavoro degli scrittori freelance?

La nostra opinione su questo è che, al momento, non è ancora allo stesso livello perché, a conti fatti, dopo averlo utilizzato, gli scrittori umani sono ancora tenuti a modificare gli articoli per eliminare gli errori, organizzare il contenuto e aggiungere le immagini. Tuttavia, gli sviluppatori promettono di renderlo migliore e più avanzato in futuro.

Come ti sembra questo articolo?