22 agosto 2023 0 156

Strategie Avanzate di Monetizzazione del Blog per il 2022 e il Futuro

Quando provi a cercare modi per guadagnare denaro facendo blogging, è ovvio che sentirai parlare di marketing di affiliazione, pubblicazione di annunci, vendita di un corso e articoli sponsorizzati come modi per monetizzare il tuo blog. Ma è il 2022 e non c'è nient'altro di nuovo che possa farti guadagnare di più e aiutarti a portare la monetizzazione del tuo blog a un livello superiore?

In questo articolo, condividiamo con te nuove strategie di monetizzazione di un blog di livello superiore che Adam Enfroy ha applicato al suo blog e che a sua volta lo hanno aiutato a guadagnare oltre $200.000 al mese dal blog a cui ha dato vita soltanto 3 anni fa.

Non si tratta soltanto di raschiare centesimi da terra o cercare di posizionare nella classifica dei risultati qualsiasi cosa e utilizzare le entrate pubblicitarie. Si tratta di capire quanto valgono i tuoi contenuti in modo da potere guadagnare di più e trasformare il tuo blog in un vero business.

Comprendere il valore dei tuoi contenuti

Quando parliamo di monetizzazione del blog, dobbiamo capire quanto valgono i nostri contenuti. Quando Adam ha aperto il suo blog per la prima volta nel gennaio 2019, scriveva molti articoli per l’affiliazione, guide pratiche e molte altre diverse e l'effetto valanga della semplice creazione di contenuti e della loro pubblicazione al mondo lo ha messo in alcune posizioni per fare più soldi.

Certo, stava monetizzando con offerte e annunci di affiliazione, ma per la prima volta è successo qualcosa di nuovo che lo ha aiutato a imparare come monetizzare ulteriormente il suo sito. Lo spiega qui sotto.

Un esempio è questo articolo sui siti di hosting di podcast dal suo blog:

"Ho scritto un articolo su ‘I migliori siti di hosting di podcast’ probabilmente da 6 a 9 mesi dopo avere aperto il mio blog e ha iniziato a posizionarsi nella prima pagina di Google per ciò che riguarda gli hosting di podcast. Ho aderito a da 3 a 5 programmi di affiliazione e ho aggiunto alcuni link all’articolo. Ha iniziato a guadagnare circa $100 al mese, poi $200 fino a circa $400 al mese.

E poi, poiché nel 2019 mi classificavo tra le prime 3 posizioni su Google, una delle aziende nell'elenco mi ha contattato e mi ha offerto ‘Possiamo pagarti per essere inseriti nella posizione numero uno in questo articolo?’.

All'epoca stavo viaggiando in Italia e ho pensato ‘Okay, quanto varrebbe tutto questo? Quanto valgono i miei contenuti?’. Quindi siamo giunti a un accordo negoziale secondo cui avrebbero pagato $5.000 al mese per essere il numero uno in questo articolo. Ciò ha aumentato automaticamente il valore di questo articolo da $400 al mese fino a $5.000 al mese. E questo è avvenuto soltanto con una conversazione tramite email.", dice Adam.

Quindi questo ha aumentato le entrate di Adam e lo ha costretto a cercare modi per sfruttare questa strategia per il resto dei suoi contenuti. Si trattava di capire quanto valessero i suoi contenuti e di inviare un'email ai marchi nell'elenco per vendere loro la prima posizione negli articoli dell'elenco.

Metodo 1: vendere la prima posizione sugli articoli dell’elenco

Questo metodo è un po’ diverso dal tipico marketing di affiliazione o dall'inserimento di annunci e altri metodi comuni insegnati dalle persone. Dopo che Adam ha concluso l'accordo sulla vendita della prima posizione nell'articolo dei software per podcast, ha effettuato ulteriori ricerche per scoprire il valore dei suoi migliori articoli dell'elenco sui software in diverse nicchie e quindi si è rivolto alle migliori aziende per vendere loro le prime posizioni.

Adam condivide con noi come è stato in grado di utilizzare questa strategia di monetizzazione sui suoi altri post di elenchi di software a iniziare con un articolo con una recensione dei software VoIP.

Caso dell’articolo con recensione dei software VoIP

Adam aveva creato un articolo sui migliori software VoIP e si è classificato al quarto posto su Google per i migliori provider VoIP. Riceve una buona quantità di traffico, probabilmente 2.800 visitatori al mese.

Quindi Adam si è unito a un gruppo di programmi di affiliazione di provider VoIP. Alcuni pagavano in base al costo per lead mentre altri pagavano quando qualcuno diventava cliente. Ma in base al livello di traffico e a questi programmi di affiliazione, guadagnava soltanto $500 al mese da ciò.

Dopo un po' di tempo, Adam si è reso conto che questa era una parola chiave preziosa e che avrebbe dovuto guadagnare di più da questo articolo. Quindi ha fatto un po' di ricerche e approfondimenti ed ecco come ha capito quanto valevano i suoi contenuti.

Adam ha scelto le parole chiave ‘migliore VoIP’, classificandosi al primo posto. Le ha inserite in Ahrefs e ho controllato il tipico costo per clic su Adwords. Questo è ciò che gli inserzionisti dovrebbero pagare per essere promossi su AdWords per le parole chiave ‘migliore VoIP’. Ahrefs ha dimostrato di avere un CPC di $16, pertanto questo era il prezzo medio che avrebbero pagato gli inserzionisti.

“La Gestione di una Campagna di Marketing di Affiliazione Richiede un Investimento di 1 500 $”, Ha Dichiarato il Proprietario di un Team Che Si Occupa di Affiliate Marketing Parlando della Struttura Interna del Team e del Motivo per Cui Ha Assunto dei Fam

Quindi, è andato sul Keyword Planner di Google e ha fatto la stessa cosa. Qui, ha visto che il costo medio per clic era di $14 e il migliore offerente aveva offerto $82 per un singolo clic.

Ciò significa che un marchio VoIP è disposto a spendere tra $14 e $82 per un clic sulle parole chiave ‘miglior VoIP’, secondo l'offerta su Adwords.

Comprendere il valore dei contenuti del blog

Il piano di Adam adesso era capire come fornire ai marchi VoIP un migliore ritorno sull'investimento, ma anche fare soldi come affiliato.

Prima di ciò, doveva capire quanto valeva l'articolo e anche sapere quanti clic sul link di affiliazione aveva generato dalla prima posizione.

Quindi, ha esaminato Google Analytics e ha visto che il suo articolo sui provider VoIP riceveva 2.850 visualizzazioni di pagina al mese.

Quindi ha ipotizzato che il 30% del traffico avrebbe fatto clic sul link di affiliazione posizionato per primo. Con un rapido calcolo, è arrivato a capire che questo articolo avrebbe generato almeno 865 clic per il link di affiliazione in prima posizione.

2.850 * 30% = 865 clic

Successivamente, Adam ha dovuto fare riferimento al costo per clic per le parole chiave su Google Adwords e quindi rivolgersi ai marchi per vendere loro i clic a un tasso CPC molto più economico rispetto ad AdWords.

Il CPC per le parole chiave su AdWords era di $16. Quindi Adam ha iniziato a contattare i marchi di software VoIP offrendoglielo a $8 per clic sul suo sito web. Moltiplicando il costo per clic di $8 e il numero di clic che l'articolo avrebbe generato dalla prima posizione (865 clic), ha capito che il valore di quella posizione era di $6.920.

In poche settimane, ha venduto quella posizione numero uno a un marchio per $6.000 al mese. Questo metodo gli ha fatto guadagnare oltre $72.000 all’anno da un singolo articolo, senza dimenticare che l'articolo conteneva anche annunci e altri link di affiliazione dalla posizione numero 2 e da quelle inferiori.

Quindi, invece di guadagnare $500 dall'articolo cercando di racimolare entrate di affiliazione, devi iniziare a classificare parole chiave di alto valore nella tua nicchia e vendere la prima posizione nei tuoi articoli come ha fatto Adam.

Immagina fino a che punto potrebbe spingersi il tuo blog se potessi farlo soltanto per 10 o più articoli nell’elenco. Tutto quello che devi fare è fare i conti in base al costo per clic, quanti clic stai dando a questi marchi e poi vendere loro la prima posizione a una tariffa più economica di Google Adwords. Il ROI sarà positivo per loro perché otterrano gli stessi clic di alta qualità da te anziché da AdWords e, a tua volta, stai anche guadagnando molto di più.

Adam dice: "Quando si tratta di monetizzare il blog, devi pensare a ogni articolo del tuo blog come a una mini-attività".

Replicare la strategia

Adam ha replicato ripetutamente questa strategia sul suo blog con altri articoli di elenchi di software vendendo la posizione numero uno a un prezzo basato sui clic. Di seguito è riportato un elenco di alcuni degli articoli e delle tariffe per i quali ha venduto la prima posizione. Gli articoli includono:

Come Ottenere l'Approvazione come Inserzionista su Mediavine
  • Migliore software di hosting di webinar - $15.000 al mese (Questo articolo è al primo posto su Google )
  • Migliore software di scrittura di sceneggiature - $2.500 al mese
  • Migliore software OCR (Optical Character Recognition) del 2022 - $1.000 al mese

Questo è tutto per quanto riguarda il primo metodo. Esamineremo successivamente alcuni modi meno convenzionali per fare soldi con il tuo blog oltre alle entrate e agli annunci di affiliazione.

Metodo 2: Exit Intent Pop-up

Adam afferma che l'aggiunta di exit intent pop-up è fondamentale, specialmente per i post informativi e le guide relative a un programma o un prodotto che tu e il blogger state vendendo. Potrebbe trattarsi di un corso, uno strumento SaaS, un prodotto di e-commerce, ecc. Adam stesso inserisce exit inten pop-up suoi articoli del blog come, ad esempio, come avviare un blog, come fare soldi con il blog, idee imprenditoriali e altri post informativi per i quali lui si posiziona come esperto. I suoi exit intent pop-up chiedono principalmente agli utenti di aderire alla sua mailing list, tramite la quale promuove i suoi prodotti e servizi di formazione.

Adam afferma: "È importante non includere gli exit intent pop-up nei post transazionali o nei post di affiliazione poiché chiunque cerchi il migliore software per webinar non sarà interessato ad aprire un blog o imparare da me.

Necessariamente, vogliono soltanto sapere qual è il migliore software per webinar, quindi questi post di affiliazione nella tua nicchia potrebbero non essere sempre ottimi per la mailing list."

Puoi utilizzare uno strumento come Convert Box, che è ciò che Adam utilizza per ottimizzare e gestire i suoi exit intent pop-up e farlo così pagina per pagina. Puoi anche vendere posizionamenti pubblicitari sui pop-up, qualcosa che Adam ha già fatto.

Metodo 3: email sponsorizzate

Convenzionalmente, una mailing list viene utilizzata principalmente per vendere i tuoi prodotti. Si tratta di costruire un pubblico e aiutarli fornendo loro contenuti che gli piacciono e poi vendendo loro un corso o vendendo loro un qualche tipo di prodotto. Tuttavia, i lead email tendono a esaurirsi o si finisce per avere utenti che non acquistano in 6 mesi o più. Quindi cosa succede quando quei lead si esauriscono?

C'è ancora un'opportunità per fare soldi con quella lista soprattutto se si sono iscritti al tuo blog nella tua nicchia ed erano interessati ai tuoi contenuti. È allora che puoi iniziare a vendere posizionamenti email sponsorizzati a marchi interessati a inviare un'email dedicata alle persone in quell'elenco.

Queste persone probabilmente non acquisteranno mai da te, ma sono ancora nella tua mailing list perché si fidano di te e per te sono ancora preziose. Quindi puoi iniziare a vendere posizionamenti su email sponsorizzate ai marchi.

Puoi addebitare fino a $2.000 per email dedicata. E se ne fai 8 al mese, beh, sono $16.000 proprio lì da qualcosa che non sarebbe stata monetizzata o una vecchia lista di email con persone che non avrebbero comprato.

Metodo 4: vendita di kit/pacchetti multimediali

Allora, un ultimo modo per pensare alla monetizzazione del tuo blog è iniziare a pensare come una società di media. Quindi pensa di essere Forbes, Tech Radar o uno di questi grandi siti con un sacco di dipendenti. Come monetizzano? Hanno kit multimediali. Quindi vendono banner pubblicitari, email e tutte queste cose diverse in pacchetti o kit pubblicitari. Un modo interessante che esamineremo è quello della creazione di pacchetti con YouTube.

Ovvero, vendere pacchetti pubblicitari ai marchi su tutti i tuoi canali multimediali combinati come YouTube, articoli di blog, posizionamenti di post di elenchi sponsorizzati, oltre a un'email e un nuovo video di YouTube. Quindi, fondamentalmente, combinando tutti i formati di monetizzazione per tutti i tuoi canali multimediali, mettendoli in unico pacchetto e poi vendendoli ai marchi nella tua nicchia a un prezzo specifico.

Ci sono un sacco di cose uniche che puoi fare per diventare un imprenditore dei media perché se hai grandi quantità di traffico su Google e visualizzazioni su YouTube ogni mese, hai già le dimensioni del pubblico di un’azienda di media. Quindi, devi impegnarti nelle vendite per massimizzare le entrate che puoi ottenere da tutto il tuo pubblico e trattare questo progetto online come un vero imprenditore dei media.

Conclusioni

Quando Adam stava iniziando, non ha fatto alcun vero sforzo per le vendite, proprio come la maggior parte dei blogger. È entrato a far parte di un paio di programmi di affiliazione e di una rete pubblicitaria e basta. Ma poi, i suoi occhi si sono aperti per capire che il business poteva facilmente passare da un business di $1.000.000 all'anno a un business di $10.000.000 all'anno se avesse fatto più sforzi nell’ambito delle vendite.

Quindi, ha assunto un team di vendite ed è allora che la vendita di posizioni di elenchi di articoli sponsorizzati, negoziazioni, vendite di email e tutte queste cose hanno iniziato ad accadere su larga scala.

Utilizzare la Strategia dello “Sidestep Scaling” per Far Crescere un Marchio di E-commerce con le Inserzioni di Facebook: 1 150 000 $ di Guadagni in 60 Giorni

Pertanto, per ottenere tutto questo, Adam suggerisce di iniziare in piccolo e continuare a crescere. Man mano che il traffico del tuo blog cresce e l'affiliazione di base e le entrate pubblicitarie crescono, devi a tua volta fare crescere il tuo team e concentrarti su come monetizzare ulteriormente come una vera grande impresa in base alle dimensioni del tuo pubblico.

Come ti sembra questo articolo?