29 marzo 2023 0 338

Come Fare Pubblicità sul Metaverso — Esempi Concreti

Decentraland è uno tra i metaversi più noti al momento e una delle funzionalità dei suoi lotti di terreno virtuali è l’uso degli spazi per fare pubblicità ad attività esterne. In questo articolo ti parliamo di come ha fatto Andrey Lapushkin, appassionato di metaversi dell’agenzia Maff Media, per piazzare con successo pubblicità nel metaverso di Decentraland. Parleremo anche delle principali nicchie che possono essere pubblicizzate nel metaverso e in che modo i migliori brand hanno strutturato le attività di marketing organico e a pagamento su metaverso.

Andrey ha scoperto Metaverse Direct, uno dei principali siti di pubblicità su Decentraland, e ha deciso di testarlo: ecco la sua esperienza.


Il Processo d’Acquisto di Spazi Pubblicitari

Per comprare spazi pubblicitari sul metaverso, Andrey si è rivolto a Metaverse Direct che ha pagato per ottenere uno spazio promozionale nella realtà virtuale di Decentraland, dove opera l’agenzia Metaverse Direct. La piattaforma pubblicitaria offre la possibilità di scegliere la durata dell’esposizione dell’annuncio, per un periodo che va da uno a 15 giorni. Mostra subito l’anteprima dell’annuncio con l’immagine a cui collegare il link di reindirizzamento. Il costo di ogni spazio pubblicitario è di 5$ al giorno.

Quindi è possibile inserire il link all’immagine e il numero di giorni in cui sarà visibile l’annuncio.

Dopo aver aggiunto il link e scelto la durata della campagna, non resta che cliccare su “Buy ad slot for $5” che ti rimanda al servizio di pagamenti in crypto di SpankPay. Qui puoi scegliere di pagare in qualsiasi di queste crypto: ETH, BTC, LTC, USDC.

Nota bene: SpankPay è uno strumento di pagamento per siti per adulti. Questo però non significa che sarà usato a questo scopo. In questo caso, serve per pagare l’annuncio che compare sul metaverso di Decentraland quindi si usa per scopi del tutto diversi.

Andrey ha scelto di pagare con Ethereum (ETH), quindi il servizio converte automaticamente l’equivalente di 5$ e mostra il wallet a cui inviare la transazione.

Se nel tuo browser hai installato l’estensione di MetaMask, la piattaforma processa il pagamento immediatamente. Si tratta di un’operazione piuttosto semplice dato che l’indirizzo calcola la quantità esatta di ETH per il pagamento della pubblicità e le commissioni sulla transazione, che in questo caso erano di 1,90$.

Una volta approvata la transazione, Andrey ha aspettato la conferma del network dell’avvenuto acquisto. Per assicurarsi che veramente tutto fosse andato a buon fine, ha controllato il suo wallet sull’applicazione di navigazione della blockchain di Ethereum, ha controllato l’ultima transazione e ha visto che era stata effettivamente confermata e il suo stato indicava “Success”.


Problemi Dopo Aver Pagato la Pubblicità

Dopo aver effettuato il pagamento è tornato indietro verso il sito di partenza e ha aggiornato la pagina. Qui ha scoperto che i fondi non erano ancora visibili.

Ha quindi scelto di mostrare il proprio annuncio su Decentraland alle coordinate [27, -33] dove però non ha trovato alcun tipo di banner disponibile per il proprio annuncio. Tutto quello che si poteva vedere era una linea bianca.


La Risoluzione del Problema

Andrey ha quindi cercato di contattare il proprietario di Metaverse Direct via chat per cercare di risolvere il problema.

Ha cercato il contatto sul marketplace di Decentraland impostando le coordinate per la ricerca, [27,-33], ma sembrava che queste coordinate portassero invece su una strada virtuale. Le strade di un metaverso sono di proprietà del team degli sviluppatori originali.

Parte di una Strada — Le coordinate del mondo virtuale erano vicine a una strada

Ha quindi deciso di cercare le aree vicine, dal momento che la posizione era vicina alla strada. Le coordinate corrette erano molto vicine, in effetti: [26,-33], mentre l’username del proprietario del lotto di terreno virtuale era Treetop.

 Andrey ha spiegato:

“È bastato cliccare sul nome per scoprire quali oggetti virtuali appartengono all’utente. Oltre a possedere alcuni capi d’abbigliamento virtuali, il nome Treetop era visibile anche nel suo wallet crypto collegato al network di Ethereum. Questo sta a significare che l’utente è anche il proprietario del dominio treetop.eth. Questo era già qualcosa, per me.”

Andrey ha poi dovuto cercarlo sul metaverso. Per farlo ha dovuto digitare il suo nome su un motore di ricerca e questo ha subito rimandato a un account Twitter.

Quindi Andrei ha spiegato:

“A prima vista l’account non sembrava affatto quello di un proprietario di lotti di terreni virtuali su metaverso. Ho analizzato meglio il profilo e sono andato sul suo progetto NFT Society of Lost Elves."

Il link alla pagina Discord del progetto accessibile dal profilo lasciava intendere che sarebbe stato possibile trovarlo qui, visto che era anche l’autore della collezione NFT. E così è stato.

Dopo aver cercato su Discord la community del progetto NFT "Society of Lost Elves" ho trovato l’user Treetop. Gli ho scritto, spiegandogli come l’avevo trovato e che problemi avevo avuto. Mi sono assicurato che tutto fosse immediatamente chiaro e comprensibile e che non pensasse a un tentativo di spam. Quindi Treetop mi ha promesso di occuparsene.”


Risultato

Quindi Treetop ha aggiornato manualmente la pagina e tutto ha iniziato a funzionare per bene. Andrey è tornato alle coordinate [27,-33] su Decentraland e il banner era esattamente dove avrebbe dovuto. Quindi Treetop gli ha offerto altri cinque giorni gratis per compensare il disguido.

Dopo aver risolto il problema, Andrey ha deciso di tornare alla piattaforma pubblicitaria dove si è accertato che l’anteprima dell’immagine della sua pubblicità fosse ben visibile. Qui era anche possibile verificare che il banner sarebbe stato visibile fino al 3 aprile, cioè per gli ulteriori cinque giorni che Treetop aveva aggiunto alla campagna pubblicitaria.


Aspetti Chiave

L’esperienza di Andrey dimostra che tutti possono fare pubblicità sul metaverso e che funziona. I banner possono essere acquistati e collocati attraverso le piattaforme di mediazione come metaversedirect.com.

Si tratta inoltre di un ottimo esempio per creare sistemi automatizzati sul metaverso per gli imprenditori interessati a esplorare il potenziale di questo spazio virtuale. Dimostra anche che le grane che Andrei ha dovuto affrontare sono facilmente risolvibili.

Le Migliori Nicchie Da Promuovere sul Metaverso

Pubblicizzarsi su metaverso è l’ultima grande novità nel mondo delle criptovalute e delle stesse modalità di advertising. Oggi sembra di essere negli anni '90, quando gli inserzionisti dubitavano del potenziale della pubblicità online per poi, negli anni 2000, fare a gara per recuperare. La stessa situazione si sta verificando con la pubblicità su metaverso.

In questo momento le attività commerciali pubblicizzate di più su metaverso sono quelle che hanno a che fare col settore della tecnologia blockchain. In particolare:

  • Exchange crypto
  • Wallet crypto
  • Token crypto
  • Marketplace di NFT
  • Venditori di collezioni NFT


Altri Generi di Pubblicità su Metaverso

Le compagnie che operano sul metaverso e le piattaforme di mondi virtuali come Roblox, Fortnite, Decentraland, Somnium Space e Animal Crossing, hanno messo su occasioni interessanti per gli addetti al marketing che vogliono provare a pubblicizzarsi qui grazie alla pubblicità a pagamento e il traffico organico.

Annunci a Pagamento sul Metaverso

Gli annunci a pagamento su metaverso si possono contrattare contattando le compagnie Adtech che vendono le postazioni dove collocare i banner nei punti che attirano maggiore traffico. Alcuni esempi di compagnie sono:

  • Metaverse Direct
  • Adshares
  • Bidstack
  • Anzu

Questo genere di agenzie Adtech operano con varie compagnie che gestiscono diversi mondi virtuali dove collocare gli annunci pubblicitari. In questo modo permettono di monetizzare grazie agli immobili che possiedono nei propri mondi virtuali, esponendo le pubblicità.

Nel caso di Andrey che abbiamo appena descritto, abbiamo visto in che modo ha potuto fare pubblicità su metaverso. Nel suo caso specifico, Andrey si è rivolto alla compagnia Metaverse Direct che opera su Decentraland.

Pubblicità Organica su Metaverso

Per fare pubblicità organica, un singolo o un'azienda deve comprare un lotto di terreno o un immobile digitale in uno specifico mondo virtuale. Qui dovrà realizzare i propri asset pubblicitari e le infrastrutture per mostrare l’annuncio presso delle coordinate che stimolino la curiosità di un gran numero di utenti del metaverso. Possono quindi posizionare banner su cartelloni pubblicitari, edifici, marciapiedi, parchi a tema, mondi virtuali in-game, negozi virtuali e così via, senza dover pagare il noleggio degli spazi pubblicitari come ha fatto Andrey.

Simon Hall, un appassionato di metaverso, ha spiegato come funziona:

"In alcuni metaversi, l'apertura di questi hub virtuali sta diventando un business enorme. Piattaforme come The Sandbox, Decentraland, Cryptovoxels e Somnium Space sono tutti mondi virtuali specializzati in questo campo e consentono agli utenti di acquistare o affittare immobili digitali utilizzando criptovalute."

Celebrità, aziende, agenzie di stampa, gallerie d'arte e innumerevoli altre persone si stanno affrettando ad accaparrarsi appezzamenti di terreno in questi metaversi, e alcune delle cifre in gioco sono da capogiro. Per esempio, la casa di moda svizzera Philipp Plein è balzata agli onori della cronaca per aver acquistato un lotto di terreno virtuale su Decentraland per ben 1,4 milioni di dollari. E non sono i soli: Adidas, Care Bears, Samsung e anche marchi più esclusivi come JPMorgan Chase hanno aperto spazi virtuali su queste piattaforme."


Esempi di Compagnie che Fanno Pubblicità Organica su Metaverso

Gucci è stato tra i primi grossi brand di moda a investire nel metaverso, collaborando con Roblox per realizzare The Gucci Gardens, una mostra d’arte virtuale immersiva della durata di due settimane.

Ancora Simon Hall spiega:

"All'interno di questa esperienza da sogno, gli utenti potevano aggirarsi in diverse stanze a tema che rendevano omaggio a famose campagne di Gucci, nelle quali potevano provare e acquistare oggetti digitali di Gucci come borse, vestiti e occhiali da sole. Questa campagna dalla durata limitata, è diventata virale dato che alcuni NFT del gioco erano solo su Roblox. Sono stati disponibili sulla piattaforma solo per un periodo e in quantità limitate. In questo modo Gucci ha ottenuto una preziosa esposizione, di fatto la prima tra i brand di moda, che ha rappresentato un vantaggiato per il suo marchio e i suoi prodotti di fronte ai giovani utenti di Roblox, ovvero la prossima generazione di consumatori."

Altre compagnie hanno sviluppato ulteriormente il concetto di disponibilità limitata nel tempo dei propri item su metaverso come ha fatto Gucci. È il caso di Vans che ha realizzato degli spazi permanenti all’interno del gioco. In questo caso il brand ha realizzato Vans World, una piattaforma virtuale interattiva per lo skating in cui i fan del brand possono interagire tra loro, partecipare a sfide giornaliere e acquistare merchandising esclusivo del brand Vans.

Anche Nike ha accettato la sfida e ha realizzato NIKELAND, uno stadio digitale disegnata nello stile della sede reale della compagnia, che consente ai giocatori di partecipare a vari mini-game e acquistare vari nuovi prodotti.

Questi esempi mostrano l’approccio delle aziende che guardano al futuro, la loro attenzione nei confronti dell’evoluzione del comportamento dei clienti, offrendo esperienze nuove e in linea con le nuove mode in modo del tutto organico. È un po' come quando le prime aziende costruivano i loro siti web negli anni '90 e davano informazioni facilmente visualizzabili grazie alle loro attività online. Questa volta si tratta di sfruttare la possibilità di offrire molti più vantaggi legati all’azienda grazie all'esperienza virtuale.

Conclusioni

Oggi le aziende che si occupano di marketing interagiscono spesso con i loro clienti attraverso i siti web e le piattaforme di social media (o, nella sfera della vendita al dettaglio, in negozio). Tuttavia, con l'avvento del Web 3.0, questi mondi virtuali in-game potrebbero diventare le prossime imperdibili vetrine. I media buyer possono fare molte cose sfruttando questo nuovo touchpoint nel loro arsenale.

Il potenziale della pubblicità su metaverso è ora intrigante, e molte aziende Adtech stanno sviluppando nuovi modi innovativi per renderla ancora più attraente.

Come ti sembra questo articolo?