26 dicembre 2022 32

L’Affiliate Marketing nel 2022 È Ormai Morto? + L’Affiliate Marketing Funziona Ancora?

Si pensava che l’affiliate marketing sarebbe morto presto, addirittura quest’anno. Dovevamo verificare di persona se fosse effettivamente in via di estinzione o se invece funzionasse ancora. Per farlo, abbiamo analizzato i dati e i riscontri avuti da diversi affiliati e vari programmi. In questo articolo scopriremo se il marketing di affiliazione funziona ancora e come farlo funzionare a prescindere.


I Motivi per cui a Qualcuno l’Affiliate Marketing Potrebbe Sembrare Morto

Lo sviluppo economico e tecnologico che ha caratterizzato il mondo negli ultimi vent’anni ha sicuramente cambiato il modo in cui funzionano le cose. E il marketing di affiliazione non fa eccezione. Negli anni ’90 era incentrato principalmente sulle dimensioni delle campagne. Le aziende e le grandi società avevano bisogno soltanto di ottenere una popolarità facile e veloce, ma oggi, nel 2022, molte cose sono cambiate, tanto che chi allora operava in questo settore farà fatica a riconoscerlo in quello attuale.

Sì, il marketing di affiliazione è morto, ma solo per come funzionava un tempo. In questo momento si trova al suo apice in termini di potere e redditività. Allora perché qualcuno pensa che sia finito? Vediamo alcune delle possibili spiegazioni.
 

  • Concorrenza in costante aumento

Il marketing di affiliazione negli anni passati era molto limitato rispetto a quello attuale. Gli affiliate marketer non avevano concorrenza dall’esterno e se la vedevano esclusivamente tra di loro, mentre ora ci sono molti più competitor e aziende che hanno fatto il loro ingresso in questo business: siti web, blog, TikTok, Instagram, YouTube, ecc.

L’avvento dei social media ha reso molto facile intraprendere la professione di affiliato e crescere nel suo ambito a chiunque vi si dedichi con impegno. Inoltre, non dimentichiamo che da tempo lo smart working è entrato a far parte della quotidianità di quasi tutti noi e ciò ha aumentato la concorrenza in questo settore, dal momento che ci sono più competitor.

  • Selettività da parte delle aziende

Oggi è molto più facile diventare un affiliato e con tutte queste nuove opportunità a disposizione, quasi tutti vogliono accaparrarsi una fetta della torta. Le grandi aziende, per ottenere il massimo profitto dai loro programmi di affiliazione, devono essere molto precise ed esigenti nella scelta degli affiliati. La maggior parte delle volte pubblicano dei requisiti per la partecipazione ai loro programmi di affiliazione affinché la possibilità di candidarsi sia limitata solo agli affiliati che li soddisfano.

Attualmente, la quantità di pubblico non è l’unica cosa che conta: le imprese richiedono che si fornisca una prova delle modalità operative con cui è possibile far ottenere loro dei profitti, come ad esempio una pagina o un blog di successo, un’e-mailing list ecc.
 

  • Il dilemma qualità-quantità

Per molto tempo l’obiettivo principale degli affiliati e delle aziende che utilizzano le affiliazioni è stato quello di attirare l’attenzione e raggiungere il maggior numero di persone possibile. È evidente che oggigiorno la presenza della pubblicità nella nostra vita ha raggiunto livelli mai visti prima d’ora. Cerchiamo modi che ci permettano di evitarla e abbiamo a disposizione molti strumenti appositi per rimuovere gli annunci. Tante persone sono ben felici di pagare pur di evitare inserzioni e spot. In un mercato come questo è necessario prestare molta attenzione ai propri contenuti e al modo in cui si conquista il pubblico. Il compito più difficile oggi è distinguersi dalla folla e proporre alle persone la propria offerta: se si spendono soldi in modo insensato in annunci e affiliazioni non si otterrà niente, se non la disapprovazione del pubblico.
 

  • Modifiche al programma di affiliazione Amazon

Il programma di affiliazione Amazon è il più grande programma di affiliate marketing del mondo, con una quota di mercato pari al 46,14%.

Nell’aprile del 2020, Amazon ha modificato alcune delle commissioni di affiliazione relative a molte categorie di prodotti. Detiene quasi la metà della quota di mercato di questo settore, per cui anche il più piccolo cambiamento delle sue percentuali ha ripercussioni enormi. Questo è il motivo principale per cui le persone si sono chieste “il marketing di affiliazione è morto?” o “il marketing di affiliazione conviene ancora?”. Ma non dimenticate mai che ci sono sempre opportunità e possibilità da cogliere per superare queste situazioni sfidanti. La realtà è che il marketing di affiliazione e gli affiliati si trovano nella fase di maggior successo e anche con tutti questi cambiamenti in atto molte persone di talento riescono ad emergere in questo settore.


L’affiliate Marketing è Davvero Morto?

Il marketing di affiliazione è ai suoi massimi storici: come già detto, si prevede che il settore raggiungerà i 15,7 miliardi di dollari entro il 2024, mentre al momento si attesta sui 13 miliardi. Ma se c’è ancora qualche dubbio sulla sua situazione, allora non resta che analizzare gli elementi in grado di mostrarci se è davvero morto oppure no.
 

  • La spesa per le affiliazioni continua a crescere

La quantità di denaro che le aziende hanno speso nell’affiliate marketing è cresciuta negli ultimi anni in tutto il mondo. Solo negli Stati Uniti, nel 2017 la spesa in questo settore è stata di 5,4 miliardi di dollari ed è previsto che raggiunga gli 8,2 miliardi di dollari entro la fine del 2022. Il 91% dei venditori ha intenzione di aumentare il budget per le affiliazioni o di mantenerlo invariato, considerando che si tratta già della cifra più alta che abbiano mai speso per questa forma di promozione.

 

  • Le entrate generate dalle affiliazioni sono in aumento

Molti degli affiliati più attivi stanno registrando un aumento delle proprie entrate e infatti oltre il 77% le ha viste aumentare ogni anno a partire dal 2016 e più dell’86% si aspetta che aumentino o rimangano stabili in futuro.

Perché non dovrebbe essere così? La spesa nel settore delle affiliazioni è ai massimi storici e l’affiliate marketing attualmente vanta il valore più elevato di tutti i tempi. Non c’è da stupirsi che gli affiliati guadagnino di più.
 

  • La gente è ancora interessata

È evidente che l’interesse per il marketing di affiliazione è aumentato: le ricerche di parole chiave relative a questo tema sono cresciute in modo considerevole negli ultimi anni e alcune hanno addirittura raggiunto i loro massimi storici. Attualmente l’affiliate marketing è davvero utile e può essere proficuo per tutte le parti coinvolte, dall’azienda all’affiliato, fino al cliente: tutti ne possono approfittare. Per questo piace alle persone e offre loro dei vantaggi. Come può essere morto? È evidente che è vivo e vegeto.

 

  • Molte aziende continuano a trarre vantaggio dal marketing di affiliazione

L’affiliate marketing ha offerto opportunità a molte aziende e organizzazioni.

Un tempo le aziende fallivano solo perché non riuscivano a trovare il proprio pubblico di riferimento; il marketing di affiliazione le ha aiutate in molti modi. È essenziale anche per le grandi aziende e oggi non si può negare la sua importanza per il successo di un’impresa.

Sono molte le aziende che si sono lanciate in questo settore come affiliate o creando programmi di affiliazione. L’affiliate marketing è senza dubbio lo strumento pubblicitario più importante e rimarrà tale. Un buon marketing di affiliazione si basa sulla verità e sui fatti. Quando utilizzate la semplicità e la chiarezza, troverete il vostro pubblico, ed è così che costruirete un rapporto con i clienti destinato a durare nel tempo.


Suggerimenti per Avere Successo come Affiliati nel 2022

A questo punto potreste chiedervi: ma come posso superare le difficoltà e fare in modo che la cosa funzioni davvero?

Ecco quali sono le basi per una carriera di successo nel marketing di affiliazione e le indicazioni dettagliate su come riuscirci.
 

  • Decidete quale piattaforma volete utilizzare

Ci sono varie possibilità tra cui scegliere quando si tratta di marketing di affiliazione: siti web, canali YouTube, TikTok, Instagram e molto altro.

Ognuna di queste opzioni ha dei pro e dei contro. Ad esempio, un sito web può funzionare bene nel lungo periodo, perché il vostro articolo rimane rilevante per più tempo, ma di conseguenza il coinvolgimento sarà minore. Tuttavia, l’interazione con i link di affiliazione su un sito web è molto più facile: sono ben visibili e basta un clic per raggiungere il prodotto, a differenza dei video, che richiedono all’utente di andarseli a cercare nella descrizione del video stesso o nella bio del creatore.

Nel caso di YouTube, Instagram e TikTok, è possibile ottenere un numero impressionante di visualizzazioni e un’incredibile popolarità, ma tutto questo ha un prezzo: i video di affiliazione sui social media esauriscono la loro validità molto velocemente e vengono per lo più ignorati quando viene meno la loro rilevanza. Per risolvere questo problema, facendo in modo che i video possano rimanere rilevanti molto più a lungo, tante persone ne creano molti e inoltre recensiscono i prodotti. Tenete presente che queste modalità sono tutte interconnesse tra di loro e possono essere utilizzate nella maniera che per voi risulta ottimale per aumentare il pubblico.
 

  • Non passate da una nicchia all’altra

La parte più importante del marketing di affiliazione è trovare una nicchia nella quale vi piace lavorare e che vi appassiona. Ogni settore ha bisogno di un affiliate marketer. Questo rende più facile il lavoro e, inoltre, come possiamo promuovere qualcosa che non ci piace? E quando trovate la categoria che fa al caso vostro, dovete restare nel suo ambito: mettiamo che siate attivi nel campo delle automobili, non sarebbe accettabile se cercaste di promuovere utensili da cucina. Il risultato sarebbe un fallimento in entrambe le nicchie e, inoltre, dareste alla gente l’impressione di essere dei venduti, senza una reale passione per ciò che promuovete.

La fedeltà al percorso che avete scelto nell’affiliate marketing è molto importante. Ecco perché si vedono, ad esempio, affiliati che si occupano di caffè fare cose che riguardano questo prodotto: se è pertinente, si può fare.

Ma non vedrete mai un affiliato che si occupa di utensili da cucina trattare qualcosa di diverso dalla propria nicchia. Questo vale per tutti. Ricordate sempre che non potete mai essere esperti in due ambiti: se siete esperti in un campo, sarete solo bravi nell’altro, quindi non mescolate le due cose.
 

  • Trovate i migliori prodotti da promuovere

Una volta che avete individuato la vostra nicchia, dovete trovare i migliori prodotti del vostro settore e promuoverli in base alle vostre esperienze personali e a motivazioni logiche, invece che basandovi sulle vostre opinioni personali.

Cercate di tenere le vostre opinioni fuori dalla promozione e attenetevi alle caratteristiche principali del prodotto. Il vostro compito è quello di guadagnare la fiducia del cliente e di facilitargli il processo decisionale. Date un’occhiata agli affiliati del settore tecnologico: molti di loro si procurano i prodotti più di tendenza, anche se non sponsorizzati dall’azienda che li produce, e fanno del loro meglio per pubblicare una guida davvero istruttiva dopo diversi giorni, settimane o addirittura mesi di utilizzo. Queste recensioni non devono essere fatte frettolosamente e vanno prese sul serio, come ogni altro tipo di promozione. La fiducia è molto difficile da guadagnare e molto facile da perdere. Perciò fate attenzione ai prodotti che decidete di promuovere.
 

  • Monitorate e valutate le prestazioni

Monitorare e analizzare i dati relativi alle vostre prestazioni è un passo fondamentale ed è l’unico mezzo che avete a disposizione per capire quello che state facendo. I dati dei vostri social, la dashboard della vostra rete di affiliazione e molti altri strumenti vi forniscono informazioni precise che potete utilizzare per migliorare.

Esistono molte applicazioni e strumenti che consentono di analizzare dati come visualizzazioni totali, conversioni, tassi di conversione, vendite e guadagni per clic per ogni prodotto promosso. Questo vi permetterà di avere una visione d’insieme della vostra attività e di vedere cosa funziona e cosa no, in modo da poter migliorare ciò che va bene ed eliminare quello che invece non va.
 

  • Scegliete con cura le vostre offerte di affiliazione

Esistono molti programmi, ma dovete capire quali offrono i CPM e i CPC più elevati. Dovete inoltre verificare quali programmi di affiliazione sono adatti alla vostra nicchia e quali offerte non danneggiano la vostra reputazione. Aderire a programmi di affiliazione di marchi famosi o collaborare con questi brand è un buon modo per garantirvi il successo.


L’opinione Degli Esperti

Ora che sappiamo qual è la situazione dell’affiliate marketing nel 2022, vediamo le opinioni degli esperti e le previsioni per il 2023.

Ross Tavendale, amministratore delegato di Type A Media, ha previsto che gli affiliati gestiranno un numero maggiore di attività e che il marketing di affiliazione, così come lo conosciamo, diventerà più un fenomeno B2B.

Anche Alexander Blomquist, fondatore di Affiliate Marketing Pro, ritiene che l’affiliate marketing sia destinato a crescere nel 2022 e negli anni a venire.

 

Secondo questi esperti, il marketing di affiliazione non è affatto morto, ma si sta invece trasformando.


Conclusioni

Il 2022 è un anno importante per gli affiliati, poiché sono state apportate molte modifiche ai programmi di affiliazione, come quello di Amazon, e c’è stato anche un aumento dell’interesse per questo settore. Se fate la media dei cambiamenti relativi ai tassi, vedrete che gli aumenti superano i cali. Per questo motivo, l’unico modo per avere successo è quello di dedicarsi a una sola nicchia e scegliere con cura le offerte di affiliazione nonché la piattaforma principale per la loro promozione.

Come ti sembra questo articolo?