23 febbraio 2023 1332

16 Migliori Programmi di Affiliazione del 2024 per Principianti Che Non Hanno un Sito Web

Se avete appena iniziato il vostro percorso nell’affiliate marketing, è probabile che non abbiate ancora un sito web o un blog. Magari vi state chiedendo come fare per crearne uno. O forse volete semplicemente iniziare con ciò che avete già a disposizione, perché, come sapete, realizzare un sito web attualmente non è di certo nè la cosa più facile nè quella più a buon mercato. E se vi dicessimo che non vi serve un sito web per guadagnare con il marketing di affiliazione?

È proprio così. Potete iniziare subito e ci sono molti programmi, reti e piattaforme di affiliazione che vi permettono di farlo. Non pensateci nemmeno a creare un sito (anche se potrebbe rivelarsi un buon investimento nel lungo periodo). Questo articolo vi indicherà quali sono i programmi di affiliazione che avete a disposizione se non avete intenzione di realizzare un sito web o un blog e vi aiuterà inoltre a scegliere quello migliore per fare soldi.

Senza ulteriori indugi, vediamo come potete guadagnare.


Che Tipi di Programmi di Affiliazione sono Disponibili per chi è Alle Prime Armi e non ha un Sito Web?

Se non avete un sito web, nulla vi impedisce di fare comunque affiliate marketing, perché ci sono tantissimi programmi e reti che vi permettono di collaborare con loro senza bisogno che abbiate un blog, un sito web o una piattaforma vostra. E il motivo per cui questo tipo di collaborazioni risulta proficuo è che non è limitato a una specifica nicchia. Per ognuna di esse, infatti, ci sono tantissimi programmi che vogliono unicamente che promuoviate i loro prodotti.

Le nicchie in questione includono:

  • Cura ed educazione dei figli
  • Viaggi
  • Alimentazione
  • Salute e bellezza
  • Giardinaggio
  • Artigianato
  • Giochi
  • Ristrutturazione, arredamento, utenze e accessori per la casa
  • SaaS (software as a service)

E tante altre.

Se volete fare affiliate marketing con un blog o un sito, dovete trovare dei programmi di affiliazione che approvino i vostri contenuti. Naturalmente, potete anche farne a meno, ma sono questi i programmi che fanno ottenere i guadagni migliori o che offrono diversi tipi di modelli di pagamento.

D’altra parte, se non avete un sito web, al programma che beneficia della vostra promozione non importa se avete creato molti contenuti relativi al servizio che state offrendo oppure no. Potrebbe semplicemente controllare i vostri social media o altri vostri account. Ecco perché potrete comunque avere a vostra disposizione tante opportunità.

Come funziona

Per promuovere link e prodotti in affiliazione senza un sito web, dovrete creare un account su un programma per affiliati che non richieda un sito o un blog come requisito per potersi iscrivere. Mentre con i programmi che li richiedono dovrete fornire l’URL perché possano verificarli, in questo caso non sarà necessaria alcuna verifica e sarete pronti a iniziare non appena avrete completato l’iscrizione. A questo punto, potrete cercare le offerte da promuovere e, non appena ne trovate una, potrete andare sui social media o su qualsiasi fonte di traffico stiate utilizzando (ne parleremo nelle prossime sezioni) e promuovere il link. Dopodiché, non vi resta che ottimizzare il tutto e aspettare l’arrivo dei clienti o delle conversioni.

Queste sono solo le basi. Promuovete un link e venite pagati in base al modello previsto dal programma di affiliazione o dall’offerta. Tuttavia, alcuni programmi possono includere altri elementi, come ad esempio cosa promuovere, dove promuoverlo, quando promuoverlo ecc.

Cosa bisogna evitare quando si promuovono link di affiliazione senza un sito web

Per quanto riguarda il dove promuovere determinate offerte, dobbiamo passare in rassegna alcune cose che vanno assolutamente evitate nel settore dell’affiliate marketing, soprattutto se non avete un sito web.

Se disponete di un sito, di solito prendete il link di affiliazione e lo inserite da qualche parte sulle vostre pagine in modo che il pubblico possa vederlo. Poi pubblicate un annuncio che include il vostro sito web creato per l’offerta in affiliazione reindirizzando le persone sul sito stesso, dove possono vedere la promozione.

Tuttavia, se non avete un sito web, potreste domandarvi dove potete inserire il link di affiliazione.

Ci sono alcuni posti in cui non si dovrebbero pubblicare i link. In primo luogo, non dovreste mai pubblicare i link di affiliazione nei post o sulle pagine dei social. Perciò non pubblicate i link sui vostri tweet o sulla vostra pagina Facebook. Ciò può comportare una violazione delle norme sull’utilizzo del social media e a molte persone non piacerà affatto.

Anche la pubblicazione dei link di affiliazione su annunci pubblicitari (come Google Ads) non è un’idea brillante. Se ogni affiliato prendesse il link della sua offerta di affiliazione e ci facesse una campagna pubblicitaria, l’intero scopo del marketing verrebbe meno e questo non sarebbe positivo per l’intero business. Per questo motivo è vietato farlo e, in molti casi, sarebbe considerato una violazione in termini di traffico indirizzato verso l’offerta di affiliazione, quindi è meglio non rischiare.

Ciò che potete fare, invece, è pubblicare il vostro link di affiliazione su una piattaforma di condivisione di contenuti o su un forum o una community, e poi reindirizzare le persone dai vostri account sui social media a quella piattaforma. Non preoccupatevi se vi sembra complicato. Vi spiegheremo tutto nel dettaglio.

Modelli di pagamento

Come già detto, i modelli di pagamento dei programmi di affiliazione che consentono di promuovere i prodotti senza un sito web potrebbero essere limitati. In genere, il modello di pagamento di questo tipo di programmi di affiliazione è la Revenue Share (condivisione dei guadagni). Se avete un sito web, potrete essere pagati con metodi diversi, come CPA (per azione), CPL (per lead), CPC (per clic), CPM (per impressione). Tuttavia, se non disponete di un sito e la vostra fonte di traffico non è un sito web specifico, tracciare azioni, lead, clic e impressioni può risultare complicato. Quindi, l’unico (o il più popolare) modello per questo tipo di affiliate marketing è la Revenue Share.

Revenue Share significa che l’azienda condividerà con voi una determinata commissione in percentuale sulle vendite. Ad esempio, se promuovete un paio di scarpe del valore di 100 dollari e la commissione per quel programma è il 10%, riceverete 10 dollari per ogni vendita.

A volte la commissione può essere più alta, ad esempio il 50% dell’ordine, mentre in altre occasioni può limitarsi a solo l’1%. Potete fare le vostre scelte sulla base di questo e di altri criteri.


1. Programma di Affiliazione Amazon

Il programma di affiliazione di Amazon è quello più popolare che esista attualmente, quindi perché non sceglierlo per iniziare? Con Amazon potete vendere qualsiasi cosa vogliate, e questo è il lato positivo. Vi permette di potervi dedicarvi a quella che è la vostra passione e, fortunatamente, iscrivervi è abbastanza facile. Se non disponete di un sito web, basta che abbiate un account su un social media, come ad esempio  Facebook, Instagram, TikTok, Twitter e Twitch, e che, a seconda della piattaforma, abbiate almeno 500 follower.

 

Il bello del programma di Affiliazione Amazon è che non solo vi paga una commissione per ogni vendita dell’articolo che promuovete e al quale avete reindirizzato gli utenti, ma anche per ogni altro prodotto che l’utente acquista dopo essere entrato nel sito di Amazon usando il vostro link.

  • Commissione: 1% - 10%
  • Durata dei cookie: 24 ore
  • Frequenza dei pagamenti: una volta al mese con un differimento di due mesi (60 giorni dopo la richiesta di pagamento)

2. ShareASale

ShareASale vi fornisce una rete di oltre 21 000 commercianti in tutto il mondo di cui potete vendere i prodotti. Si tratta di una piattaforma incredibile in termini di supporto e fornisce molte risorse per assicurarsi che possiate svolgere la vostra attività senza intoppi. Inoltre, vi permette di monitorare i vostri progressi.

  • Commissione: dipende dal singolo commerciante
  • Durata dei cookie: dipende dal singolo commerciante
  • Frequenza dei pagamenti: mensile

3. ClickBank

ClickBank è un marketplace con molte categorie diverse di prodotti. Ma è anche una rete di affiliazione che consente di promuovere in tutto il mondo qualsiasi tipo di articolo, dai prodotti digitali nelle categorie incontri, videogiochi, marketing, lingue, a categorie come casa e giardino, salute e fitness, cura ed educazione dei figli ecc.

Anche le commissioni su ClickBank sono incredibili, tanto che è possibile guadagnare fino al 90% su ogni vendita.

  • Commissione: fino al 90%
  • Durata dei cookie: dipende dal singolo commerciante
  • Frequenza dei pagamenti: settimanale o bisettimanale

4. Payoneer

Payoneer è un servizio di pagamento internazionale, come PayPal. Gode della fiducia di molte grandi aziende, e vi pagherà per promuovere i propri servizi. Non vendete nulla agli utenti, ma chiedete semplicemente loro di iscriversi al sito web di Payoneer. Venite pagati 25 dollari per ogni persona che si iscrive e riceverete un bonus di 25 dollari dopo aver generato 1 000 dollari tramite i referral.

L’aspetto positivo di Payoneer è che, dal momento che avrete voi stessi un conto virtuale, verrete pagati direttamente lì e potrete ritirare il denaro guadagnato quando vorrete.

  • Commissione: 25 dollari per referral
  • Durata dei cookie: dipende dal singolo commerciante
  • Frequenza dei pagamenti: a vostra scelta

5. Shopify

Shopify è una piattaforma che fornisce agli utenti siti web per l’e-commerce e, per quanto possa sembrare strano, potete promuoverlo anche senza avere un sito. Potete consigliare alle persone di creare un sito web su Shopify e per ogni utente che acquista un piano mensile, otterrete il doppio dell’importo corrispondente. Guadagnerete 2 000 dollari per ogni utente che acquista il pacchetto premium.

  • Commissione: 200% dell’importo dell’abbonamento
  • Durata dei cookie: 30 giorni
  • Frequenza dei pagamenti: settimanale o mensile

6. AliExpress

AliExpress può non essere uno dei programmi migliori, ma è come Amazon, solo per prodotti provenienti dalla Cina. È possibile vendere tutti i tipi di articoli, dal settore beauty alle applicazioni, fino agli accessori e ai prodotti realizzati in plastica. I pagamenti sono pari ad un massimo del 9% e ad un minimo del 3% per ogni vendita, ma il limite di guadagno è di 50 dollari. Ciò significa che non potrete superare questo importo per ogni singola vendita, anche se vendete prodotti per migliaia di dollari in un’unica transazione.

  • Commissione: 3%-9% con un limite di 50 dollari per ogni singola vendita
  • Durata dei cookie: 3 giorni
  • Frequenza dei pagamenti: mensile

7. Fiverr

Fiverr ha un programma di affiliazione decisamente interessante e non richiede assolutamente che abbiate un sito web o cose simili. L’unica cosa di cui avete bisogno è una fonte di traffico concreta. E i pagamenti del suo programma di affiliazione sono anche meglio. Potete ricevere 15-50 dollari per ogni vostro referral che acquista un servizio su Fiverr. Oppure potete scegliere di ricevere 10 dollari per ogni servizio acquistato dai vostri referral più il 10% di qualsiasi cosa acquistino sulla piattaforma per un intero anno. Un’offerta davvero straordinaria, non vi pare?

  • Commissione: 15-50 dollari per acquisizione OPPURE 10 dollari per servizio più il 10% di ogni acquisto per un anno
  • Durata dei cookie: 30 giorni
  • Frequenza dei pagamenti: mensile

8. Etsy

Etsy è un marketplace per prodotti artigianali, sul quale si possono trovare tutti i tipi di articoli da promuovere, dall’artigianato agli accessori per la cura e l’educazione dei figli. Anche se la commissione di Etsy può non sembrare una delle migliori, non è necessario avere un sito web o altre caratteristiche particolari per registrarsi al suo programma di affiliazione.

  • Commissione: 4%
  • Durata dei cookie: 30 giorni
  • Frequenza dei pagamenti: bisettimanale

9. LEGO

LEGO è un marchio famoso conosciuto da tutti i bambini e gli adulti del mondo. Perciò il fatto che abbia un programma di affiliazione non dovrebbe stupirvi. In pratica, promuoverete tutti i tipi di mattoncini con cui giocano i bambini. È un genere di prodotto che non passa mai di moda e, infatti, ogni giorno sono sempre più le persone che lo acquistano per film, eventi ecc.

  • Commissione: 3%
  • Durata dei cookie: 7 giorni
  • Frequenza dei pagamenti: mensile

10. Booking.com

Booking.com è un nome noto a chiunque viaggi o abbia viaggiato almeno una volta. Quello che farete è promuovere alloggi in ogni angolo del pianeta. E ce ne sono milioni, 28 milioni per l’esattezza. Inoltre, sono disponibili in ogni parte del globo, quindi non avrete problemi a trovare qualcosa da promuovere.

  • Commissione: 25% - 40%
  • Durata dei cookie: singola sessione
  • Frequenza dei pagamenti: due mesi dopo il check-out dell’ospite

11. TripAdvisor

TripAdvisor è un’altra piattaforma che facilita la prenotazione di hotel e alloggi e la pianificazione di viaggi in tutto il mondo. Potete consigliare alle persone di prenotare i loro viaggi su questo sito web e otterrete il 50% di quanto TripAdvisor guadagna dal vostro referral.

  • Commissione: 50% dei guadagni di TripAdvisor
  • Durata dei cookie: 14 giorni
  • Frequenza dei pagamenti: mensile

12. UberEats

UberEats è un’applicazione online per gli ordini e la consegna di cibo a domicilio. Potete indirizzare gli utenti su UberEats e, ogni volta che qualcuno si iscrive alla piattaforma e diventa cliente (cioè effettua un acquisto), riceverete 3,75 dollari. Ciò dovrebbe risultare abbastanza facile, perché non c’è bisogno che convinciate la gente che UberEats sia affidabile. Le persone lo sanno già e la cosa che le può motivare a fare un ordine è semplicemente il fatto che hanno voglia di mangiare qualcosa.

  • Commissione: 3,75 dollari per ogni nuovo cliente
  • Durata dei cookie: 30 giorni
  • Frequenza dei pagamenti: settimanale

13. Razer

Razer è famosa tra i gamer, quindi se siete appassionati di videogiochi, dovete assolutamente dare un’occhiata a questo sito. Non è necessario pagare nulla per iscriversi come affiliato. Potete semplicemente inviare un modulo e loro vi supporteranno nel vostro percorso e vi aiuteranno ad aumentare le conversioni. L’aspetto positivo di Razer è che si tratta di un nome già noto nella comunità del gaming e non dovrete fare grandi sforzi per vendere i suoi prodotti. Tuttavia, le commissioni sono buone.

  • Commissione: fino al 10% per ogni vendita
  • Durata dei cookie: 30 giorni
  • Frequenza dei pagamenti: mensile

14. Alienware

Alienware è un altro marchio conosciuto dai gamer. Offre periferiche, computer e portatili per il gaming. I prezzi sono piuttosto elevati, poiché si tratta di un produttore di fascia alta. Purtroppo, le sue commissioni sono basse, ma con la vendita di un solo computer portatile al prezzo di 2 000 dollari, potete guadagnare fino a 100 dollari.

  • Commissione: dall’1% al 6% per ogni vendita
  • Durata dei cookie: 3 giorni
  • Frequenza dei pagamenti: n/a

15. GameStop

GameStop è una catena di negozi di videogiochi conosciuta da tutti grazie ai suoi punti vendita presenti in tutto il mondo. È anche un marchio molto affermato, quindi non avrete difficoltà a vendere qualcosa che è presente sul suo sito web.

  • Commissione: 5%
  • Durata dei cookie: 24 ore
  • Frequenza dei pagamenti: 24 ore dopo la spedizione dell’ordine

16. NVIDIA

NVIDIA è sicuramente il solo e unico famoso produttore di GPU (unità di elaborazione grafica) per laptop, computer e portatili per il gaming. Ogni gamer (o anche chi non lo è, ma si interessa di computer) ha sentito il nome di questa azienda almeno una volta. Se siete un suo affiliato, potrete ricevere molto supporto da NVIDIA, che vi mostrerà i vostri progressi e vi aiuterà a convertire. Anche la durata dei cookie è piuttosto buona. Ogni anno rilascia nuovi prodotti di punta, per cui potrete sempre riuscire a vendere molto e guadagnare.

  • Commissione: fino al 5%
  • Durata dei cookie: 45 giorni
  • Frequenza dei pagamenti: n/a

Cosa tenere presente quando si sceglie un programma di affiliazione da principianti

Naturalmente, ci sono molti programmi tra cui scegliere e anche molte nicchie. Come potete fare la scelta giusta? Esistono alcuni criteri che possono aiutarvi a ridurre le alternative e a trovare quelle che possono effettivamente generare dei buoni guadagni. Li abbiamo elencati di seguito.

I vostri interessi

Prima di tutto, siete interessati a quello che il programma offre? Questo è l’aspetto più importante, perché se non avete il benché minimo interesse a collaborare con un determinato programma, allora non vale nemmeno la pena di iniziare. Dovete avere una passione per la nicchia e per i prodotti che promuovete. Se non l’avete, il vostro pubblico non si fiderà o perderà la fiducia che aveva in voi.

Quanto è facile iniziare

Alcuni programmi possono prevedere delle procedure più lunghe per l’iscrizione, mentre per altri possono volerci solo pochi secondi. Altri ancora potrebbero richiedervi di fornire informazioni supplementari, come ad esempio i vostri account sui social media o il posto in cui intendete promuovere i loro prodotti. Ad esempio, se il loro programma prevede che abbiate 10 000 follower su Instagram e voi non li avete, lasciate perdere, a meno che non riusciate a raggiungere quel numero in un secondo momento.

Cercate di privilegiare i programmi che vi permettono di iniziare a lavorare immediatamente, in modo da poter cominciare con quello che avete già a disposizione. E non preoccupatevi, questo non vi limiterà: avrete comunque tante possibilità.

Commissioni

Si tratta sicuramente di un criterio importante, perché incide direttamente sui guadagni che farete. Se la commissione è troppo bassa e il prodotto è difficile da vendere, non ne vale la pena. Di solito, una percentuale compresa tra il 5% e il 20% va bene quando iniziate, perché dovete ancora dimostrare di saper vendere. Dopo un po’ di tempo, potreste soddisfare i criteri per entrare a far parte di programmi che offrono commissioni più alte. È un processo che richiede tempo, ma che si rivelerà proficuo.

Risorse e assistenza

Un’altra domanda che dovete porvi prima di fare una scelta è se il programma offre delle risorse per aiutarvi a vendere il prodotto con successo, come tracker o informazioni strategiche.

Dovete anche assicurarvi che il programma risponda prontamente alle vostre eventuali domande. Cercate i forum relativi al programma a cui volete aderire e verificate se l’assistenza risponde alle domande degli affiliati oppure no. Questo è un aspetto importante, perché se è dimostrato che il programma non risponde ai propri affiliati, probabilmente è meglio starne alla larga.

Durata dei cookie

L’ultimo fattore importante quando si tratta di programmi di affiliazione è la durata dei cookie. Se non avete ancora ben chiaro cosa siano i cookie, sappiate che memorizzano sui browser alcuni dati degli utenti, in modo che i siti web li ricordino. Ciò significa che quando andate su un sito, questo ricorderà che lo avete già visitato in precedenza e se c’è qualche azione che dovete completare.

Ecco perché la durata dei cookie è importante. I vari programmi di affiliazione ne hanno di diverse. Di solito, variano dai 10 ai 60 giorni, ma ovviamente, più lunghe sono, meglio è. Assicuratevi quindi di tenerne conto al momento di effettuare la vostra scelta.

In base ai criteri sopra menzionati, un programma di affiliazione va bene per voi se:

  • Siete interessati ai suoi prodotti
  • Non ha politiche troppo restrittive nei confronti dei nuovi iscritti
  • Offre una commissione pari ad almeno il 5-10% (per i principianti)
  • Offre una valida assistenza ai suoi affiliati
  • Ha una durata dei cookie di almeno 10 giorni.

Fonti di Traffico Adatte a Fare Affiliate Marketing Senza un Sito Web

Passiamo ora ad alcuni aspetti pratici. Per generare il traffico necessario per ottenere clienti senza un sito web, dovrete fare qualcosa in più.

Il tramite più importante per i programmi di affiliazione che volete promuovere sono i social media. Per voi, in qualità di affiliati, è d’obbligo essere attivi sui social, quindi se non lo siete già, assicuratevi di creare subito tutti gli account necessari.

Facebook

Utilizzando una pagina Facebook, potete pubblicare contenuti, che devono essere davvero buoni. Così buoni che gli utenti vi seguiranno per vedere quali altre cose fate su internet, se ci sono prodotti che consigliate ecc. Non potete però pubblicare link di affiliazione sulla vostra pagina Facebook. Il modo migliore di procedere è usarla per promuovere un’altra piattaforma in cui sono presenti i vostri link di affiliazione e far sì che le persone la raggiungano da Facebook.

Twitter

Questa piattaforma social è identica a Facebook per quanto riguarda la promozione dei programmi di affiliazione. Non potete incollare i link di affiliazione nei vostri tweet, ma potete ottenere follower e reindirizzarli a un’altra piattaforma dove presentate i prodotti in affiliazione che volete promuovere.

Instagram

Di solito, quando pubblicate del contenuto valido su Instagram e gli utenti vi seguono, potete indirizzarli al link nella vostra biografia, perché su Instagram non è possibile condividere i link nei post. Il link che inserite nella vostra biografia può reindirizzare gli utenti a un altro sito web dove saranno presenti i vostri link di affiliazione. Questa è una pratica piuttosto comune quando si tratta di Instagram, soprattutto perché tutti cercano sempre di raggiungere lo stesso livello degli altri. Quindi, se il pubblico apprezza i vostri contenuti, acquisterà tutto ciò che consigliate.

TikTok

Non si tratta solo di una piattaforma dove le persone ballano davanti a una fotocamera. TikTok è cambiato molto da quando è stato lanciato e ora molte persone lo usano per l’affiliate marketing. Potete pubblicare contenuti su argomenti che piacciono alla gente e poi inserire nella vostra biografia il link a un altro sito web che contiene i vostri link di affiliazione. La maggior parte degli utenti vorrà darci un’occhiata, soprattutto perché TikTok sta diventando sempre più popolare per quanto riguarda la vendita e le persone iniziano a comprare molte cose su questa piattaforma, perciò perché non ci provate anche voi?

Secondo Statista la maggior parte degli utenti che acquista qualcosa su TikTok lo fa quando vede un prodotto nel feed o nelle stories. Circa il 45% effettua un acquisto quando è un influencer a consigliare qualcosa.

E-mail marketing

L’e-mail marketing è ottimo perché vi permette di inviare agli utenti suggerimenti diretti per l’acquisto di un prodotto, ovviamente con il vostro link di affiliazione. “Come?”, vi starete chiedendo. Esistono servizi come MailChimp che vi forniscono un elenco di e-mail da utilizzare per scopi di marketing. Potete inviare agli utenti articoli in forma di newsletter allegandovi i vostri link di affiliazione.

E-book

Si tratta di un metodo interessante per promuovere i vostri prodotti in affiliazione. Generalmente, potete scrivere un e-book con un contenuto di sole 3 000 parole o poco più, e promuoverlo al vostro pubblico. Potete scrivere informazioni utili su un determinato argomento e utilizzarle per consigliare dei prodotti ai lettori nella parte finale del libro. Quando i lettori cliccano sui link ai prodotti, vengono reindirizzati usando di fatto il vostro link di affiliazione. Potete creare diversi e-book o anche una serie e inserire i vostri link in fondo a ciascuno di essi.

L’aspetto positivo di questo sistema è che avrete un impatto di tipo emotivo o logico sui vostri utenti prima di raccomandare loro qualcosa, quindi è probabile che siano interessati ai prodotti che consiglierete.


Piattaforme per Fare Affiliate Marketing Senza un Sito Web

Ora che sappiamo quali sono le fonti di traffico adatte a fare affiliate marketing senza un sito web, parliamo di alcune piattaforme in cui è possibile pubblicare contenuti inserendovi i propri link di affiliazione. Anche queste piattaforme fungono da fonti di traffico, ma abbiamo deciso di includerle nella stessa categoria dei siti web e dei blog perché si usano per condividere contenuti in cui sono inseriti i link di affiliazione, e non solo per condividere contenuti con lo scopo di reindirizzare gli utenti altrove.

Pinterest

Pinterest è una piattaforma straordinaria per condividere i link di affiliazione. Tutti navigano su Pinterest, ma non sono in molti a pensare di poterci guadagnare dei soldi con le affiliazioni. Il modo più semplice per promuovere prodotti in affiliazione su questa piattaforma è quello di postare un’immagine di un articolo che possa piacere molto agli utenti. Poi, dovete continuare a pubblicare delle immagini così in modo da ottenere follower, pin, salvataggi e interazioni. Una volta fatto questo, potrete iniziare a postare immagini di prodotti che piacciono alla vostra tipologia di pubblico inserendo i link di affiliazione nella descrizione.

Siamo sicuri che se adesso andate su Pinterest, troverete tantissimi pin con sotto dei link di affiliazione. Tuttavia, assicuratevi di indicare che si tratta della promozione di un prodotto e di convincere gli utenti a visitare il sito web per effettuare un acquisto.

Dovete prestare attenzione anche alle norme e alle linee guida di Pinterest, quindi includete sempre un’informativa relativa al fatto che si tratta di affiliate marketing sui pin che utilizzate per promuovere i vostri link di affiliazione.

Medium

Si tratta di un’altra incredibile piattaforma che permette di condividere contenuti per fare affiliate marketing. Quasi tutti quelli che ritengono che creare un proprio blog sia troppo impegnativo, possono facilmente andare su Medium e iniziare a scrivere i propri contenuti, presentare prodotti in affiliazione, consigliare articoli ecc.

Medium è esattamente come un blog e permette anche di guadagnare offrendo semplicemente un abbonamento ai propri utenti. Tuttavia, questo è un argomento che esula dalle tematiche di questo articolo. Per quanto riguarda il marketing di affiliazione, quello che potete fare con Medium è considerarlo come il vostro blog, pubblicando regolarmente contenuti di qualità e aggiornandoli.

Potete iniziare con articoli relativi alla vostra nicchia e informare le persone consigliando loro prodotti, soluzioni o servizi alla fine degli articoli stessi. È tutto fattibile.

Date un’occhiata all’esempio dell’utente qui sotto, che ha creato un contenuto sui migliori strumenti per iniziare a fare dei video online, e nel suo articolo su Medium ha inserito un avviso che segnala la presenza di link di affiliazione.

Steemit

Anche Steemit è una piattaforma di condivisione di contenuti. Tuttavia, su Steemit il funzionamento è diverso. Dato che è più simile a un newsfeed per gli utenti, potreste scrivere dei contenuti e avere persone che vi seguono o che li leggono, ma non sarebbero in molti a cliccare sui vostri link di affiliazione. Certo, potrebbero essere interessati e diventare vostri lettori, ma questo richiede un po’ di tempo. Il vantaggio che avete su questa piattaforma è che i vostri contenuti sono aperti a un’ampia gamma di utenti e tutti possono vederli. Oltre all’affiliate marketing, se gli utenti votano i vostri contenuti, potete iniziare a guadagnare grazie ai loro voti.

L’utente dell’esempio seguente ha pubblicato su Steemit una guida su quale tapis roulant comprare e ha incluso i link per l’acquisto con i suoi codici di affiliazione su ogni prodotto.

Reddit

Reddit è un’incredibile piattaforma mediatica dove è possibile condividere storie, raccomandazioni, domande ecc. Potete iniziare a pubblicare contenuti e, poiché Reddit è indicizzato da Google, gli utenti che effettuano determinate ricerche potranno trovarli facilmente. Potrebbe non essere possibile iniziare immediatamente a condividere i link di affiliazione in alcuni subreddit, a causa delle specifiche regole di ciascuno di essi. Tuttavia, potete creare un vostro subreddit o postare i prodotti che consigliate nei subreddit che lo consentono.

Date un’occhiata all’esempio di questo utente che su Reddit risponde alla domanda di qualcuno che chiedeva quale fosse la migliore macchina da caffé automatica. La sua risposta include un link a un prodotto con allegato un codice di affiliazione. Come potete vedere, il post ha ottenuto 7 upvotes e non è stato bannato. La descrizione dell’utente era concisa e comprendeva una serie di pro e contro.

Quora

Se almeno una volta avete effettuato una ricerca per una domanda su internet, vi sarete imbattuti in Quora. Si tratta di una piattaforma in cui le persone pongono delle domande e altre rispondono. Rappresenta un’ottima opportunità per trovare domande relative al tipo di prodotto che state promuovendo e rispondere, inserendo da qualche parte i vostri link di affiliazione.

Infatti, Quora ha delle newsletter settimanali e invia agli utenti aggiornamenti su domande e risposte recenti e interessanti, molte delle quali contengono link di affiliazione. Un ottimo esempio è quello mostrato qui sotto, in cui un utente ha inserito un elenco delle migliori pentole a pressione, con i link ai rispettivi prodotti in affiliazione di Amazon. Anche se a prima vista non ve ne accorgete, l’utente guadagnerà una commissione se acquistate uno di questi articoli.

Va notato che ha inserito le descrizioni in un elenco e ha invitato gli utenti a cliccare su “continue reading” per accedere all’elenco completo dei prodotti e ai relativi link.

Quora consente anche di aggiornare i post, il che è sorprendente se si considera che potreste voler periodicamente aggiornare i prodotti. Creare una pagina di recensioni di prodotti su Quora è un modo straordinario per ottenere rapidamente delle interazioni.

YouTube

Se vi sentite un po’ più esigenti e volete avere anche voi un account da influencer, potete aprire un canale YouTube e parlare del vostro argomento prediletto o della vostra nicchia preferita, promuovendo prodotti affiliati e inserendo i loro link di affiliazione nelle descrizioni dei video. Non ci sono regole che impediscano di farlo e otterrete l’attenzione necessaria se riuscirete a crearvi un’immagine da influencer nell’immaginario del vostro pubblico. Date un’occhiata alla descrizione del video di YouTube qui sotto, dove la persona ha trasformato l’interazione con la community in una fonte di reddito includendo i link di affiliazione di Amazon.


Consigli per Avere Successo Come Affiliato Senza Disporre di un Sito Web

Avete letto l’articolo fino a questo punto e ora vi chiedete se è tutto qui. Ebbene sì. Ma dovete prestare attenzione ad alcuni altri aspetti di cui la maggior parte dei principianti non tiene conto.

Scegliete una nicchia

In primo luogo, per quanto possiate continuare a dirvi che potete essere degli esperti di un po’ di tutto, non è così. Nel mondo dell’affiliate marketing dovete lavorare su una cosa sola e diventarne i migliori. La soluzione ottimale è scegliere una nicchia e concentrarsi solo su di essa. Se passate da una nicchia all’altra, le persone perderanno la fiducia che hanno in voi.

Dovete quindi assicurarvi che la nicchia che scegliete sia abbastanza buona da non stufarvi o da non diventare obsoleta. La vostra nicchia deve essere intramontabile. Deve risultare sempre attuale e non deve essere influenzata da eventuali crolli del mercato. L’unica volta che il marketing di affiliazione ha subito delle ripercussioni è stato durante la pandemia, ma anche in quel periodo è stato possibile continuare a guadagnare. Perciò, restate fedeli a una nicchia.

Utilizzate metodi diversi

Dovreste dedicarvi a una sola nicchia, ma non limitarvi a usare un solo metodo. Ad esempio, non dovete lavorare solo su Medium o solo su Pinterest. Potete identificare i siti dove il vostro pubblico è più presente e sfruttare quelle piattaforme. Di solito, per qualsiasi nicchia, troverete un paio di piattaforme e di social media. Inoltre, ci sono i forum. Avete quindi a disposizione molti modi per promuovere i vostri link di affiliazione, indipendentemente dalla nicchia.

Dovreste utilizzare il maggior numero possibile di account sui social media, dove si trova il vostro pubblico. Non è corretto pensare che concentrare i propri contenuti in un solo posto produrrà risultati migliori. Per l’affiliate marketing, è più importante raggiungere un numero maggiore di persone. Dovete essere ovunque. Pubblicate i vostri contenuti su Reddit, Medium e Quora. Cercate di capire dove il vostro pubblico cerca le persone come voi.

Create i vostri contenuti da soli

Questo punto è molto importante. Tanti pensano di poter assumere qualcuno su Upwork perché scriva i loro contenuti, ma non è una scelta consigliata. All’inizio dovreste assolutamente scrivere i vostri contenuti da soli, per quanto possibile. Perché voi e solo voi sapete cosa volete scrivere, come volete trasmettere il contenuto ecc. La vostra voce è importante e, finché non vi sarete creati un’immagine pubblica, non dovreste affidare questa responsabilità a qualcun altro.


Come Lavorano Gli Esperti

Potreste pensare che non ci sono affiliati importanti che non siano degli influencer, dei tiktoker o degli youtuber famosi. Ma non è così. Ci sono molti affiliati che non hanno un blog e che ottengono dei buoni risultati anche senza essere degli influencer. Un ottimo esempio è rappresentato da McKinzie Bean. Si occupa di affiliate marketing su Pinterest dal 2012, come spiega in un blog che ha creato in seguito per insegnare alle persone come svolgere questa attività usando proprio quella specifica piattaforma. Secondo quanto detto in un’intervista, McKinzie guadagna fino a 10 000 dollari al mese.


Conclusioni

Per un principiante senza un sito web fare affiliate marketing potrebbe essere un’impresa ardua. Ma non dovete preoccuparvi, perché non è mai troppo tardi per iniziare questa attività, utilizzando le piattaforme dei social media e tutti i siti che offrono spazi gratuiti a persone come voi per promuovere prodotti, produrre contenuti e creare una base di pubblico e di follower.

Tutto ciò che dovete fare è assicurarvi di disporre di account dei social media attivi e funzionanti, postare regolarmente, scegliere alcune piattaforme per la pubblicazione dei link di affiliazione o di recensioni di prodotti e avere una buona strategia per i contenuti. Se seguite queste indicazioni, non avrete nulla di cui preoccuparvi. Se volete diventare degli influencer, potete farlo anche su TikTok, YouTube e Instagram. Questo è il momento migliore per iniziare, quindi non esitate e non arrendetevi.

Come ti sembra questo articolo?